La SPI non fa uso di cookie di profilazione propri, ma sono presenti cookies di profilazione di terze parti. La prosecuzione della navigazione costituisce accettazione.

20.000 documenti di Freud messi a disposizione dalla Library of Congress, WWW.DAILYBEST.IT, 3 febbraio 2017

https://www.dailybest.it/newsletter/

3 febbraio 2017 14:51

INTRODUZIONE: la library of Congress ha messo a disposizione degli studiosi di tutto il mondo un enorme patrimonio di scritti di Freud, la maggior parte in lingua tedesca , ma comunque una grande occasione perché  tutti consultabili e scaricabili. (Silvia Vessella)

20.000 documenti di Sigmund Freud sono consultabili online e in free download

Uno dei più importanti archivi mai dedicati al padre della psicanalisi

SANDRO GIORELLO

20.000 documenti di Sigmund Freud sono consultabili online e in free download

Sigmund Freud nel dipinto di Viktor Krausz

 

 

 

 

 

 

 

 
Sigmund Freud nel dipinto di Viktor Krausz

Tutti coloro che stanno studiando Sigmund Freud, magari per una tesi di laurea o altri tipi di ricerche, da oggi potranno accedere ad un patrimonio inestimabile. La Library of Congress, in pratica la più grande biblioteca del mondo nonché il primo punto di riferimento per la tutela del copyright in America, ha appena presentato un enorme archivio di documenti appartenenti al noto studioso tedesco.

Si tratta di una buona porzione di una collezione di circa 46.000 oggetti, tra cui lettere, manoscritti, ritratti e oggetti personali un tempo posseduti da Freud e ora conservati nell’archivio fisico dell’istituto. Da tempo è partito un lungo lavoro di digitalizzazione e oggi si hanno a disposizione più di 20.000 documenti, tutti consultabili online e scaricabili gratuitamente ad altissima definizione.

delle cartoline spedite da Freud alla moglie

 

 

 

 

 

 

 

 

Una delle cartoline spedite da Freud alla moglie

C’è davvero di tutto: dalla corrispondenza tenuta con luminari del calibro di Albert Einstein o dell’allievo Carl Jung, fino a moltissimi scritti utili a tracciare la nascita e l’evoluzione della sua teoria psicoanalitica, oltre a molte altre riflessioni sui temi più diversi.

ricordare è rivivere

 

 

 

 

 

 

 

 

Il taccuino di Sigmund Freud

Stando alla descrizione presente nella pagina della collezione, trovate materiale compreso tra il 1981 e il 1939, l’anno in cui Freud è morto. Oltre a leggere i saggi e i suoi libri, trovate anche tanti oggetti come il taccuino sui cui prendeva appunti, le cartoline inviate alla moglie Martha, l’orologio da taschino regalatogli dal fisico Max Schur nel 1939 o il ritratto ad olio dipinto da Viktor Krausz nel 1936.

Accesso area privata

Per accedere all'area privata, inserisci i tuoi dati di autenticazione: