Femminicidio nel teatro

Il valore della narrazione

A cura di Maria Grazia Vassallo Torrigiani

In questa sezione trovate due contributi: Cristina Saottini, psicoanalista, ci parla di due testi – un dialogo per il teatro di Dacia Maraini e un resoconto giornalistico di Eli Sanders che ha vinto un Pulitzer nel 2012 – sottolineando come in entrambi l’intento di denuncia è animato e sostenuto da una qualità eticamente ed esteticamente tesa della narrazione. L’altro contributo è una scheda di Nerina Cocchi, regista, che mossa da queste stesse istanze narrative ci introduce allo spettacolo da lei messo in scena: Ni una más – non dovrà più accadere – su un monologo di Mia Parissi. Un link a un’intervista alla Cocchi ci fa ascoltare dalla sua viva voce il processo di costruzione del linguaggio teatrale con cui ha affrontato un tema così traumatico.