Il quinto principio.Paul Williams – Mimesis Edizioni (2014)

quintoprincipioPaul Williams (2014)

Il quinto principio

Mimesis Edizioni 

“The Fifth Principle” (Karnac Books 2010).

Traduzione italiana a cura di Paola Capozzi

Postfazione a cura di Franco De Masi

Il quinto principio è un gioiello letterario non pretenzioso. E’ una scrittura libera, carica ed alta: sommessamente esplosiva. Senza batter ciglio, Williams guarda alla sua esperienza di bambino, trovandovi un’anima che lotta per sopravvivere o, ancora più esattamente, perché non si estingua quel soffio di vita che resta” (Thomas Ogden).

Il quinto principio è un’opera teorica scritta in forma di diario, un romanzo psicoanalitico che racconta la formazione di un bambino speciale, dalla nascita fino agli otto anni, e gli sforzi della sua psiche per prevalere su circostanze oppressive. In questo modo l’autore del libro, a nome del suo protagonista, si impegna a fornire un fedele resoconto di eventi che, in realtà, sono difficili da spiegare, e possono divenire comprensibili soltanto con uno sforzo straordinario di immaginazione e di empatia. Una testimonianza onesta con sé e con il mondo, senza paura di scandalizzare.

Un libro di importanza teorica fondamentale che si può leggere d’un fiato. Una prova che consacra Paul Williams uno degli psicoanalisti e scrittori più interessanti di oggi.

Paul Williams psicoanalista e scrittore inglese. E’ membro della British Psycho-Analytical Society. E’ stato direttore associato dell’International Journal of Psychoanalysis e professore incaricato della School of Community Health and Social Studies, dell’Applied Psychology Unit di Essex, in Gran Bretagna.

 

Leggi anche la recensione di Gabriella Giustino