La cura nel pensiero di Agostino Racalbuto

01 antonello_da_messina_-_san_gerolamo_nello_studio_1

  A dieci anni dalla scomparsa il convegno vuole ricordare il pensiero originale e creativo di Agostino Racalbuto, Analista di Training della SPI, già Presidente del Centro Veneto e Direttore della Rivista di Psicoanalisi, Docente presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Padova. 
Il contributo dei relatori si svilupperà a partire dai suoi lavori più innovativi.
I titoli delle sessioni riconducono agli scritti che più ne rappresentano l’espressione teorico-clinica: 
Tra il fare e il dire. L’esperienza dell’inconscio e del non verbale in psicoanalisi (1994), dove l’Autore tratta dell’efficacia di una cura fondata sulla parola in grado di veicolare la matrice corporea – affettiva originaria, una parola che all’interno della coppia analitica conduca alla rappresentabilità di vissuti non pensabili e di esperienze emotive all’insegna della sensorialità.
Vivendo lungo il border (2001), in cui vengono affrontate le problematiche “dell’essere al limite”: condizione di origine adolescenziale a dominanza prevalentemente narcisistica comune a molti pazienti. L’elaborazione del controtransfert viaggia in dimensioni psichiche che oscillano fra indifferenziazione e differenziazione, tra la qualità sensoriale dell’esperienza emotiva e la capacità di rappresentarla. 

Isteria dalle origini alla costellazione edipica: il femminile e il conflitto di alterità (2004), secondo cui l’isteria, quale “malattia del femminile”, costituirebbe un’afflizione psichica di base comune a entrambi i sessi, dovuta ad una mancanza originaria: una inseparabilità dall’oggetto non ancora riconosciuto e riconoscibile nella sua integrità e nella sua alterità. L’isteria originaria viene collocata nell’area della luttuosità dell’oggetto primario, la cui evoluzione potrà avvicinarsi, attraverso un funzionamento prevalentemente narcisistico, al confine della triangolazione edipica.

Evocativa di questi temi, e altri che sono stati oggetto di studio fervido e rigoroso da parte di Agostino Racalbuto, è la scelta dell’immagine, da lui stesso prediletta, del “San Girolamo nello studio”. Antonello da Messina immerge il Santo non nella natura aspra e ostile del deserto, in cui tradizionalmente veniva rappresentato, ma ci invita oltre la soglia di una biblioteca dall’architettura articolata e complessa, da cui si dipartono in un’alternanza di luci e di ombre, percorsi interni e vedute esterne, strettamente intrecciati. Nella cornice animali e oggetti simbolici, quali enigmatiche e allegoriche presenze, rimandano alla ricerca e alla conoscenza propria dell’uomo e dello studioso.

CENTRO VENETO DI PSICOANALISI “GIORGIO SACERDOTI
Col patrocinio dell’Università degli Studi di Padova
PADOVA 14 e 15 marzo 2015

“AL DI LA’ DELLE PAROLE”
LA CURA NEL PENSIERO DI AGOSTINO RACALBUTO

Intervengono:
Stefano Bolognini, Patrizio Campanile, Domenico Chianese, Maria Vittoria Costantini, Maria Rosa De Zordo, Fausta Ferraro, Paola Golinelli, Alberto Luchetti, Antonietta Mescalchin, Valeria Pezzani, Patrizia Paiola, Celestina Pezzola, Maria Pierri, Emanuele Prosepe, Guglielmina Sartori

Commissione Scientifica: 
L. Cerutti, M. V. Costantini, M. De Mari, C. Esposito, D. Lagrasta, A. Luchetti, A. Mescalchin, C. Pezzola, M. Pierri, E. Prosepe, C. Riemer, G. Sartori.

PADOVA 14 e 15 marzo 2015
CENTRO CULTURALE SAN GAETANO

Sabato 14 MARZO 2015
TRA IL FARE E IL DIRE
8.30 – 9.00 Registrazione

9.00 – 9.15 Apertura dei lavori:
Saluto del Magnifico Rettore G. Zaccaria
Per il Presidente della SPI: C. A. Barnà 
Presidente del CVP M. V. Costantini

9.20 – 9.30 Chair M. Pierri 
9.30 – 10.00 S. Bolognini 
10.00 -10.30 A. Luchetti “Fare il dire, dire il fare”
10.30 -11.00 discussione

11.00 – 11.15 Pausa caffè 

11.15 – 11.30 E.Prosepe “Tradurre Racalbuto: la rappresentazione dell’oggetto” 
11.30 -11.45 G. Sartori “Tracce e dintorni…”
12.00–13.00 discussione 
VIVENDO LUNGO IL BORDER
15.00-15.10 Chair P. Paiola
15.10 -15.40 M. V. Costantini “Da “I modelli dei casi limite” agli sconfinamenti necessari” 
15.40 -16. 00 D. Chianese “La nascita di immagini tra due viventi” 
16.00-16.20 A. Mescalchin “Intrecci tra clinica e teoria”
16.20 -16.40 C. Pezzola “Parole: magia sbiadita?”
17.00–17,30 discussione 

19.00 Padova vicolo dei conti 14:INAUGURAZIONE della Biblioteca del Centro Veneto di Psicoanalisi “Agostino Racalbuto”

Domenica 15 MARZO 2015
ISTERIA. DALLE ORIGINI ALLA COSTELLAZIONE EDIPICA: IL FEMMINILE E IL CONFLITTO D’ALTERITA’

9.30 -9.45 Chair P. Campanile
9,45 – 10.15 F. Ferraro “Alla ricerca di (più o meno) nascoste sintonie: 
dialogo a più voci con il pensiero di A. Racalbuto”.
10.15 – 10.45 P. Golinelli “Percorsi analitici tra corpo narcisistico e corpo isterico”
10.45 – 11 discussione

11.00 – 11.15 Pausa caffè

11.30 – 11.45 M. R. De Zordo “Quale il contributo di Agostino Racalbuto alla psicoanalisi infantile?
11,45-12 V. Pezzani ” Dal dire al fare:l’invito all’esperienza nel ricordo di allieva” 
12 -12.30 S. Bolognini Considerazioni conclusive

Quota di iscrizione ENTRO il 20 febbraio 2015
Euro 122,95 + IVA 22% ( 27,05) totale Euro 150,00 con ECM
Euro 106,55 + IVA 22% (23,45) totale Euro 130,00 senza ECM
Euro 57,37 + IVA 22% (12,63) totale Euro 80,00 per Studenti/Specializzandi

Quota di iscrizione DOPO il 20 febbraio 2015
Euro 139,34 + IVA 22% ( 30,66) totale Euro 170,00 con ECM
Euro 122,95 + IVA 22% (27,05) totale Euro 150,00 senza ECM
Euro 81,96 + IVA 22% (18,04) totale Euro 100,00 per Studenti/Specializzandi

La quota deve essere pagata tramite bonifico bancario sul conto del Performat srl, UNIPOL BANCA, filiale 28 di Pisa IBAN IT31N0312714000000000000368. Copia dell’avvenuto pagamento va inviata, unitamente alla scheda di iscrizione, al seguente indirizzo: Centro Veneto di Psicoanalisi – vicolo dei Conti 14 – 35122 Padova o al fax numero 049/8300890

per saperne di più

Scarica la Locandina

Vedi anche in SPIpedia: 

border line

inconscio

controtransfert