Premio Cinematografico Gradiva 2016 al film “Le Meraviglie” di Alice Rohrwacher

1ALICEMERAVIGLIEIl 27 maggio alle ore 18.00, in occasione del XVIII Congresso SPI Società Psicoanalitica Italiana che si terrà a Roma fino al 29 maggio 2016 presso l’Angelicum Congress Centre, sarà consegnato il Premio Cinematografico Gradiva al film “Le Meraviglie” di Alice Rohrwacher. Il film, secondo lungometraggio della regista, è stato selezionato da una giuria di psicoanalisti esperti del rapporto tra cinema e psicoanalisi.

Vincitore del gran premio della Giuria a Cannes nel 2014, il film racconta la storia di Gelsomina, un’adolescente introversa che vive nella campagna umbra con i genitori e le sorelline. Primogenita tutelare e solerte nelle faccende familiari, Gelsomina è inquieta e vorrebbe andare via, scoprire il mondo che comincia dopo il suo casale. A trattenerla è un padre esclusivo e operaio, alla maniera delle sue api, che guarda a lei ancora come a una bambina.

La Società Psicoanalitica Italiana ha deciso di assegnare il premio Gradiva 2016 alla regista Alice Rohrwacher per il suo film “Le meraviglie”, in quanto capace di mostrare, con un cinema puro fatto di immagini evocative, un delicato periodo della vita di cui coglie la gravità rispetto alla futilità del mondo adulto. L’autrice, attraverso una sofisticata tecnica di ripresa, fatta di sapienti campi e controcampi, mostra tutta la sua sensibilità empatica nel descrivere ed accompagnare un’analisi lucida, fatta di speranze e fallimenti, della realtà intrapsichica ed oggettiva . Un’opera che non è solo delicata e profonda insieme, ma è anche una dichiarazione di libertà visuale e narrativa, vicina in questo alla sensibilità psicoanalitica nella ricerca di un senso profondo del reale.

Leggi la Recensione di Adriana D’Arezzo a “Le meraviglie” di Alice Rohrwacher

http://lemeraviglie.mymovies.it

http://www.tempestafilm.it/cinema/le-meraviglie.php