Soggettivazione e cura in adolescenza

adolescenza e_soggettivazione_immagine_2

 Giornata di Studio centrata sul ruolo dell’adolescenza come momento di snodo dell’organizzazione somato-psichica ed esperienziale e dei processi di soggettivazione.

Centro Psicoanalitico di Roma

In adolescenza l’elemento temporale assume una posizione centrale, rivolto al futuro e contemporaneamente al passato infantile, e a volte perso nell’attimo presente; è il tempo dell’urgenza, del rinvio e della sospensione, così come della continuità, della transizionalità e della rottura. Inoltre l’adolescenza è una funzione psichica sempre operante nel corso della vita, con fasi di più evidente riattivazione e ripresa, come accade con l’adolescenza dei figli. Nel corso della cura, e non solo di adolescenti, si rivela pertanto necessario che anche l’analista possa rimettere in gioco la propria adolescenza, date le analogie tra i processi evolutivi dell’adolescenza e quelli dell’analisi.

Le diverse vie di accesso alle situazioni di sofferenza adolescenziale e alla costruzione di una relazione di cura verranno discusse e confrontate sulla base delle sollecitazioni della clinica ad una visione analitica articolabile nei molteplici setting possibili.

Per saperne di più

Scarica il Programma e la Scheda di Iscrizione