Crisi e psicoanalisi, LIBERO NEWS, 26 luglio 2012

INTRODUZIONE : Uno dei temi delle “Giornate Italiane” 2012, quello del lavoro, evidenziato da Francesco Conrotto attraverso la diminuzioni delle richieste di psicoanalisi collegate con la crisi. Un puntualizzazione quanto mai utile, (Silvia Vessella)

 

LIBERO news

Il Sociale

Crisi e psicoanalisi: calo dei pazienti del 20%

Giovedì, 26 luglio 2012 – 15:14:00

 

Sempre meno persone di siedono sul lettino dello psicoanalista. Il motivo? Semplice, la crisi economica. A fare un quadro generale della situazione è Francesco Conrotto, analista di training della Società Psicoanalitica Italiana (Spi).

“Molti pazienti, soprattutto tra i giovani – dice Conrotto – non riescono ad onorare le spese economiche della psicoanalisi e scelgono di ridurre il numero delle sedute settimanali. Ci sono tanti altri, invece, che decidono di troncare definitivamente il rapporto con lo psicanalista”. Negli ultimi tre anni il calo è stato di circa il 20%. Il decremento di pazienti, aggiunge, è dovuto anche all’aumento di società di psicoterapia che fanno concorrenza alla psicoanalisi classica.

Paradossalmente, al contrario, aumenta il numero di persone che fanno domanda di formazione psicoanalitica alla Società Psicoanalitica Italiana. “Negli ultimi tre anni – dice Conrotto – circa 5 persone in più all’anno fanno domanda presso la nostra società, che accoglie circa 60 domande ogni anno