13 gennaio 2013 ROMA Seconda Giornata di studio sul rinnovamento del Training

13/01/2013

SECONDA GIORNATA DI STUDIO SUL RINNOVAMENTO DEL TRAINING

Roma 13 gennaio 2013 -Via Panama 48
TRASMETTERE LA PSICOANALISI: DIDATTICA E SPECIFICITA’
La parola ai partecipanti

foto 2giornata_del_training_

Dopo che nella Prima Giornata si è fatto un giro di orizzonti su pregi e limiti dell’esistente nel training SPI,questa Seconda Giornata è dedicata ad approfondire alcuni dei più sentiti temi emersi e a promuovere iniziative concrete, lasciando molto più spazio alla discussione con i partecipanti.
I temi sui quali pensare a proposte possibili di rinnovamento, all’interno dell’attuale contesto, riguardano: la valutazione dell’insegnamento; la specificità dell’insegnamento della psicoanalisi; la specificità dell’insegnamento agli adulti; il rapporto con le altre discipline di confine; i vantaggi e gli svantaggi legati alla pregressa formazione del candidato e alla sua professione in corso; il lavoro di gruppo.
Su questi temi si concentra la discussione della Seconda Giornata che vede protagonisti i partecipanti e che viene introdotta da brevi interventi di stimolo e di apertura.

PROGRAMMA

9.45– 10.00 Marta Badoni – Vice Presidente SPI – Introduzione ai lavori

10.00– 10.20 Adamo Vergine – Analista con Funzioni di Training – Insegnamento e valutazione nel training psicoanalitico

10.20-10.40 Stefano Blasi – Ph.D. Docente di “Metodologia della ricerca clinica” Università di Urbino “Carlo Bo”- Ricerca sulla formazione e training psicoanalitico. Prospettive e possibilità

10.40-11.00 Antonello Colli Candidato Spi e Ricercatore in Psicologia Dinamica Apprendere dall’esperienza e l’esperienza di apprendimento

11.00 – 11.30 Intervallo

11.30 – 13.30 Discussione con la sala

13.30– 14.00 Stefano Bolognini Presidente SPI  Conclusioni

Giornata organizzata su incarico dell’Esecutivo SPI dalla Commissione 2: M. Badoni, C. Busato, F. Conrotto, A. Falci, A. Ferruta, E. Mangini, F. Marinelli, S. Nicasi, L. Russo