28-29 novembre 2009 PARIGI XIII° COLLOQUIO FRANCO-ITALIANO

Dal 28/11/2009 to 29/11/2009

 

LA REGRESSIONE NELLA SEDUTA ANALITICA

 

BANDO DI CONCORSO

per due relazioni a carattere clinico
(una su caso di adulti e una su un caso di adolescenti)
( da inviare entro il 31 maggio 2009)

 

Il formato di questo incontro  ormai tradizionale tra la Società Psicoanalitica di Parigi e la Società Psicoanalitica Italiana  è stato rinnovato, tenendo conto delle esperienze precedenti: si è deciso di presentare solo due relazioni in Sessione Plenaria, affidate a relatori scelti perché particolarmente esperti del tema, il sabato mattina, senza discussant (che finivano per essere altre due relazioni), per lasciare ampio spazio al dibattito.

Il sabato pomeriggio prevede Sessioni di gruppo, saranno dedicate a relazioni strettamente cliniche (due su casi di adulti, una su un caso infantile, una su un caso di adolescenti), per favorire il confronto teorico-tecnico tra i colleghi delle due società, a partire dalla clinica e non da teorie già sature.

Pertanto, le relazioni devono proporre materiale clinico pertinente al tema scelto (non necessariamente solo stralci di sedute, ma anche la storia di un caso, con sequenze selezionate), con una breve introduzione sul paziente e un commento conclusivo da parte del presentatore sui nodi teorico-tecnici incontrati nell’affrontare il caso di analisi.

Tutti i soci possono fare una proposta di relazione per le Sessioni di gruppo che dovrà essere inviata per email alla Segreteria Scientifica SPI di Milano (spimilano@fastwebnet.it) entro il 31 maggio 2009. La relazione deve essere contenuta entro i 30.000 caratteri, (spazi e bibliografia inclusi) e contenere un riassunto di 10 righe. Il testo potrà essere in seguito perfezionato, per essere poi tradotto in francese  e inviato ai dialoganti. La Commissione Scientifica invita tutti i soci a partecipare ai bandi di concorso, strumento indispensabile per la crescita scientifica e democratica della Società. La Commissione Scientifica esaminerà le proposte pervenute e darà tempestiva comunicazione delle scelte. La valutazione dei contributi è anonima. e collegiale, previo parere singolo e autonomo di ogni membro della Commissione, con breve valutazione scritta, tenendo presenti questi parametri:

  • Pertinenza al tema dell’evento
  • Qualità delle illustrazioni cliniche
  • Chiarezza espositiva
  • Originalità
  • Argomentazione
  • Adeguatezza della bibliografia
  • Interesse complessivo del lavoro

Un cordiale saluto

Il Segretario Scientifico

Anna Ferruta

Milano,  15 gennaio 2009