Centro Psiconalitico di Firenze – La diagnosi, le diagnosi. Setting e lavoro clinico nei contesti di cura istituzionali. Firenze, 13 gennaio 2018

13/01/2018

R.Magritte, L’ heureux donateur (1966)

9.30-13.30

Educatorio di Fuligno (sala Blu)

via Faenza 48

Firenze

Il seminario fa parte di un progetto che prevede un confronto continuo con le istituzioni di cura. Abbiamo bisogno di istituzioni che nel tempo possano preservare una cultura clinica moderna e aperta, un confronto che veda al centro il piacere del lavoro clinico, che dia dignità e valore all’esperienza di incontrare l’altro senza pregiudizi e possa cogliere il valore della molteplicità dei punti di vista.

La finalità della iniziativa è di poter riflettere sui processi diagnostici e sul lavoro clinico, non solo semplicemente come una prestazione specialistica, ma come un processo di cura composto di vari passaggi e setting terapeutici, che nei casi difficili devono essere integrati e coordinati con grande professionalità.

Come si formula la diagnosi nella mente dell’operatore e del gruppo di lavoro? Quanto sono compatibili i differenti spettri diagnostici e come si integrano fra di loro? Come dialogano fra loro “la paura della diagnosi” e “le diagnosi che fanno paura”? Come orientano il confronto fra operatori e il clima del gruppo di lavoro?

Programma

9,30 Introduzione

Chair Giuseppe Saraò

Antonello Correale “Fondamenti psicoanalitici delle grandi categorie psichiatriche”

10,45 Discussant  Vincenza Quattrocchi, Massimo De Berardinis

11,15 Intervallo

11,45 Francesca Piperno  Il gruppo terapeutico per genitori / figli: uno spazio per capire”

12,30 Discussant  Marco Armellini

12,45 Confronto con il pubblico

13,30 Conclusioni  Antonella Sessarego

Per Iscrizione

Scarica la locandina