CPG – Giuristi, antropologi e psicoanalisti dialogano sul tema della migrazione

18/11/2017

Centro Psicoanalitico di Genova

Sabato 18 novembre 2017

“… veniamo dal parallelo grande, dall’ equatore centro della terra.” (E.De Luca)

Giuristi, antropologi e psicoanalisti dialogano sul tema della migrazione. 

Le “fluidità” e le rigidità della società contemporanea richiedono nuovi strumenti di comprensione per accostarci alle questioni che riguardano le persone migranti. La giornata viene proposta come un’occasione di riflessione attraverso il confronto tra differenti prospettive -psicoanalitiche, giuridiche, antropologiche e sociali- per una sempre più adeguata accoglienza a chi proviene da culture diverse.  Il fenomeno della migrazione riguarda il tema complesso dell’identità e del disorientamento intrinseco all’esperienza di appartenere a più mondi. A tali complessità si aggiunge  la problematica dello stato giuridico dei migranti e di come essi vengono vissuti nei Paesi di accoglienza: rifugiati politici?  fuggitivi clandestini senza documenti? estranei “perturbanti”?  Nella dialettica tra individuo e società quanto viene disattesa  la “sacralità della condizione umana”  e quanto è difficile riconoscere e rispettare nelle condizioni di crisi i diritti civili? Questi interrogativi saranno argomento di discussione nei contributi dei relatori e nel confronto con l’uditorio.

Interverranno:

9.00 –   9.15      Fausta Cuneo psicoanalista SPI

9.15 –   9.45      Alessandro Camisassi,  psicoanalista SPI

9.45 – 10.45      Virginia De Micco, psicoanalista SPI, antropologa

10.45 – 11.30    Francesco Mazza Galanti, magistrato

11.30 – 12.00     Intervallo

12.00 – 13.00    Discussione con la sala

Intervallo pranzo

14.30 – 15.00   Intervento di un giurista

15.00 – 15.30   Ivana Pozzoli psicoanalista SPI

15.30 – 17.00   Tavola rotonda e discussione con la sala

Seguirà a breve il programma definitivo e la locandina dell’evento