Pre – Conference FEP 2010 – Psicoanalisi Infantile

25/03/2010

Cari Colleghi,

come ogni anno in vista della pre-conference che si terrà a Londra il 25 Marzo nell’ambito della conferenza FEP 2010,  il Forum Europeo della Psicoanalisi Infantile organizza i gruppi di discussione clinica secondo il metodo  del Weaving Thoughts, già sperimentato negli anni precedenti.

Qualche breve delucidazione sul metodo.

Il gruppo discute due sedute tratte dall’analisi di un bambino o di un adulto, completamente in “cieco” rispetto alla storia  del paziente, la sua anamnesi, le relazioni familiari etc. L’analista che presenta,   dopo aver letto ciascuna seduta, ascolta in silenzio i commenti e le libere associazioni dei partecipanti  e solo alla fine della discussione aggiunge  alcune brevi note sulla storia del caso e sull’impatto che la discussione ha avuto sul suo controtransfert.  Il gruppo è condotto da un moderatore che ha il compito di dare la parola a ciascun partecipante,  senza però intervenire con le proprie libere associazioni.  L’idea  di base è che  le libere associazioni dei partecipanti possano aiutare a “tessere” una rete di pensieri utile alla comprensione dei livelli più profondi della relazione paziente e analista.

La presentazione del metodo è contenuta nell’articolo di Norman and Salomonsson  pubblicato  sul Int. Journ. of Psychoanal., 86:1281-1289.

I gruppi previsti sono 4, tre di lingua inglese, uno di lingua francese . Ogni gruppo prevede due presentazioni di analisi di bambini, uno al mattino ed uno al pomeriggio. In un gruppo è prevista la presentazione di un caso di anlisi di adulto. Quest’anno è stata data l’opportunità di iscriversi solo  ad una parte della giornata in modo da dare l’opportunità a chi è interessato di seguire anche il Forum dell’adolescenza.

Nel corso di questi anni diversi colleghi italiani hanno partecipato ai gruppi con soddisfazione per l’esperienza. Chi fosse interessato a iscrivesi ai gruppi è pregato di mettersi in contatto con la dott.ssa Sandra Maestro (e-mail: sandra.maestro@inpe.unipi.it) o il dott Marco Mastella (mastellamarco@libero.it)

Con cordialità,

Sandra Maestro