SPIWEB: Looking beyond the Couch: Videos and Events on the Website

28° Congresso FEP Stoccolma 27-29 marzo 2015

A cura di Luisa Masina

Il lavoro intorno all’area Eventi di SPIWEB si è finora realizzato grazie alla stretta collaborazione e al fondamentale apporto delle colleghe Cristina Saottini (che si occupa prevalentemente degli eventi internazionali) e Rossella Vaccaro (che tratta gli eventi dei vari Centri Psicoanalitici presenti in Italia, 11 complessivamente).Io mi dedico, invece,agli eventi nazionali della nostra Società.
L’area video del sito è stata curata finora da Maria Grazia Vassallo, alla quale solo di recente mi sono affiancata, perché Maria Grazia è molto impegnata anche nella redazione del sito IPA.
Questa premessa non è solo questione di forma, non si tratta di un tributo rituale alle colleghe, ma introduce un aspetto, a mio avviso fondamentale, del nostro lavoro per il sito, che ha reso per me viva, densa di significato e formativa questa esperienza. L’elemento che ha caratterizzato questo lavoro, che, come ultima arrivata, ho appreso dalle colleghe e dalla capo redattrice Stefania Nicasi e da Jones De Luca, direttore del sito e segretario nazionale, è il gruppo, elemento implicito, ma costitutivo, che ha generato circoli virtuosi e si è rivelato, a mio avviso, fortemente generativo .
Il piccolo gruppo che si è costituito è composto da persone che vivono in città diverse e che si tengono in contatto via mail , via telefono o via Skype, cogliendo, appena è possibile, l’occasione per incontrarsi, per esempio in coincidenza di convegni o giornate di studio.
Tengo a sottolineare un aspetto fondamentale del gruppo, che va oltre il compito di arricchimento del sito, di condivisione dei contenuti e di sviluppo delle aree tematiche, che è rappresentato dall’aspetto libidico, cioè dal piacere di lavorare insieme, che ritengo costituisca un motore potente e una forte motivazione, che ci permette di dedicarci a questo lavoro extra con un ingrediente aggiuntivo e qualificante fondamentale: la passione.
Evidentemente è stato determinante il lavoro di coordinazione di Stefania e Jones, che sono andate oltre gli aspetti meramente organizzativi ed hanno saputo prendersi cura del gruppo nel suo insieme, ma anche dei suoi singoli membri, in modo inapparente e “ leggero”, nell’accezione del termine utilizzato poco fa da Gabriella.
Il lavoro sugli eventi presenta aree di intersezione, in particolare fra eventi nazionali e locali, intorno ai quali le competenze dei singoli si sono stemperate in processi fluidi,capaci di semplificare e al contempo arricchire i contributi di ognuno .
Questa premessa costituisce, nel mio intento, una riflessione sul metodo, vale a dire una proposta di un modello di funzionamento gruppale non strutturato nella gestione di un sito web psicoanalitico, in quanto insieme complesso, articolato, che non è, a mio avviso, efficacemente sostenibile da un “insieme” generico e non integrato di persone.
Da ciò discende anche un’aggregazione identitaria importante ai fini della coesione del gruppo, rispetto alla quale,peraltro, è stata mantenuta una tensione dialettica verso l’apertura ai colleghi non direttamente coinvolti nella gestione del sito. Si sono così evitati i rischi di un arroccamento su posizioni rigide o elitarie, a favore della creazione nell’immaginario collettivo della Società, di un sito aperto a tutti i soci, che si fonda sui contributi di tutti.
Il gruppo si è ripetutamente interrogato su come coinvolgere efficacemente il numero più alto possibile di soci nella realizzazione del sito, superando le inevitabili resistenze individuali e gruppali alla divulgazione dei propri pensieri e punti di vista e considerando le inevitabili timidezze ed ambivalenze. Alla base di queste riflessioni sta la convinzione condivisa da tutti i membri del gruppo che la ricchezza del sito si fonda sulla sua apertura ad una pluralità di punti di vista.
Veniamo ora alla descrizione dell’Area Eventi . Essa comprende, come anticipato, i principali eventi riguardanti la psicoanalisi in Italia e nel mondo, con un calendario, in cui ogni socio può inserire un evento, compilando un apposito modulo, che viene inviato alla segreteria del sito. Gli eventi imminenti sono evidenziati in una lista. L’area ospita i report dei vari eventi, suddivisi, come dicevo, in internazionali, nazionali e locali dei vari Centri. Vi sono anche i report raggruppati sotto la voce “altre attività”, che in genere si riferiscono ad eventi in cui la psicoanalisi si confronta con altre discipline,
Riteniamo che quest’area non rivesta solo una funzione di cronaca o di archivio : è vero che costituisce una preziosa “memoria” del susseguirsi degli eventi che riguardano la psicoanalisi, ma è anche espressione “ in divenire “della vitalità della nostra Società e della psicoanalisi più in generale . I report sono la voce dei molti soci che fa da contrappunto a quella dei relatori delle varie iniziative ed inoltre permettono a chi non ha potuto essere presente ad un evento di riceverne informazioni e suggestioni, partecipando così alla vita della comunità psicoanalitica allargata.
Di solito gli eventi più significativi vengono evidenziati sul cosiddetto rotante nell’imminenza del loro svolgimento, con un’immagine significativa, poche righe di presentazione ed un link che rimanda alla locandina e al programma.
In cifre, una breve sintesi del lavoro svolto in quest’area lo scorso 2014 :
gli eventi segnalati sono sta stati complessivamente 115 e 55 i report.

Per ciò che concerne l’area video, la premessa, che riprende quanto anticipato da Gabriella, è che è constatazione comune quanto le immagini siano sempre più efficaci, soprattutto in rete, nel suscitare e mantenere l’attenzione, oltre che nel lasciare un’impressione duratura nei visitatori del sito. Pertanto, l’intento è quello di potenziare quest’area, per esempio con presentazioni degli eventi attraverso brevi videointerviste, come è avvenuto di recente con protagonista il Dott. Bolognini per il Primo Dialogo Internazionale che si è tenuto a Bologna.
I video che ospitiamo nel nostro sito in un’area dedicata- a cui da più di un anno si è aggiunta l’apertura di un account su You Tube- rispondono a diverse finalità e progetti.
Nel corso degli anni abbiamo realizzato:
1) Serie di video
a) Videointerviste a figure rappresentative del panorama socio-culturale italiano ( scrittori, registi, attori, cantanti, filosofi, studiosi di varie discipline, etc.) con un intento sostanzialmente di outreach. ( V. Cultura e Società)
b) Videointerviste a colleghi che ricoprono incarichi nelle Università o nei Servizi di Salute Mentale, allo scopo di raccogliere informazioni circa le problematiche, le difficoltà e le opportunità con cui ci si confronta quando la cultura psicoanalitica entra in contatto con altri luoghi di cura e formazione. ( v. Psy e Università, Psy e Servizi)
c) una serie di videointerviste a colleghi stranieri tese a raccogliere un’ampia rassegna di opinioni su problematiche che attraversano la psicoanalisi contemporanea, quali skype analysis, frequenza delle sedute, aging, etc. ( v. Psychoanalysis Today)

2) Videointerviste a colleghi italiani e stranieri focalizzate su tematiche da loro particolarmente esplorate.

3) Video relativi a eventi scientifici, organizzati con psicoanalisti italiani o stranieri.
Lo scopo di questi video è rendere accessibili on line contenuti scientifici di una certa rilevanza, offrendo una qualificata opportunità di studio e approfondimento sia ai colleghi che non erano presenti, sia ad un pubblico interessato.
Si tratta di video che riportano gli interventi dei relatori o nella la realizzazione del video o nella loro interezza, o attraverso sintesi significative – soprattutto quando i relatori sono numerosi. In questo caso, la realizzazione del video richiede un laborioso e paziente lavoro di editing per la selezione e il montaggio del materiale filmato.
Alcuni di questi video sono visibili on line a pagamento.
a) Recentemente abbiamo iniziato a realizzare anche brevi filmati “promo” per pubblicizzare eventi e congressi, registrando un incremento nell’interesse e nella partecipazione alle iniziative ( v. Congresso SPI di Milano; Convegno Bologna sulla Relazione).
Dal punto di vista tecnico si tratta per lo più di video amatoriali, girati da colleghi appassionati, a volte da qualche tecnico specificamente interpellato. Gli strumenti tecnici attualmente disponibili sul mercato, pure quelli comunemente diffusi, consentono una buona qualità di riprese, anche se l’operatore non è un vero e proprio professionista.

Naturalmente, vi invitiamo a visitare il sito, rispetto al quale, fra l’altro, ci stiamo ponendo come uno degli obiettivi futuri, la traduzione in inglese di contenuti sempre più numerosi, in modo che la fruizione possa allargarsi ad un pubblico più vasto, anche al di fuori dei confini nazionali.

Buona navigazione !