La Cura

Il dibattito elettorale nel 2022 e il diritto alla propria identità in età evolutiva. Fabrizio Rocchetto

29/08/22
Il dibattito elettorale nel 2022 e il diritto alla propria identità in età evolutiva. Fabrizio Rocchetto

MARTIN PARR 1983-85

Le affermazioni di condanna contro LGBT diffuse negli ultimi tempi da alcuni parlamentari italiani pongono questioni di ordine politico – ed è comprensibile in periodo elettorale – ma riguardano da vicino la condizione degli adolescenti e dei giovani adulti.
Come psicoanalista specializzato in questa fascia di età, sento il dovere di lanciare un appello alla tolleranza, al rispetto e ai diritti di identità sanciti dalla nostra costituzione (artt. 2 e 3).
Temo la strumentalizzazione politica a fini elettorali che può alimentare nei giovani una conflittualità violenta sostenuta da stereotipi discriminatori sia in una direzione – condanna e “persecuzione” dei “diversi” – che nell’altra – una provocazione dove il limite tra l’affermazione dei propri diritti può sfumare nell’offesa dei valori dell’altro.
Gli adolescenti, adulti di un prossimo domani, hanno necessità di sentirsi ri-conosciuti e tutelati dal mondo degli adulti: riconosciuti autenticamente nel loro diritto di crescere ed acquisire una propria identità, tutelati anche nella possibilità di essere diversi ovvero identici ad altri.
Come psicoterapeuti mettiamo a disposizione di questa fascia di popolazione spazio, tempo e competenze terapeutiche per riconoscere e curare il proprio malessere ma anche per sostenere lo sviluppo evolutivo e rafforzare gli strumenti critici necessari ad una partecipazione sociale civile e responsabile.

Chi ha letto questo articolo ha anche letto…

Shapes of gender identity: three stories with impact. Domenico Di Ceglie

Leggi tutto

La Psicoanalisi nell'incontro tra genere e identità. P. Politi e U. Provenzani

Leggi tutto