“Esplorazioni psicoanalitiche sull’origine della psicosi” di B. Bonfiglio

"Esplorazioni psicoanalitiche sull’origine della psicosi" di B. Bonfiglio

Esplorazioni psicoanalitiche sull’origine della psicosi

Relazioni simbiotico/fusionali, acquisizione del senso di sé e costruzione dell’identità

Autore: Basilio Bonfiglio

Casa editrice: FrancoAngeli

Anno: 2021

 

La psicoanalisi, superando lo scetticismo iniziale di Freud, da decenni si occupa attivamente di psicosi. Spinta dal bisogno di indagare il funzionamento della mente umana, ma anche da quello di rispondere ai molti che chiedono di alleviare le loro sofferenze in ambito privato o nei dipartimenti di salute mentale.

Per approfondire quanto appare in larga parte incomprensibile ed inquietante, l’attenzione si è indirizzata sempre più sul costituirsi della psiche sin dalle origini: la formazione dello psiche-soma umano a partire dal periodo fetale e neonatale.

Il volume esamina alcune tappe dell’evoluzione delle nostre conoscenze sull’argomento per ridurre lo iato che separa spesso le formulazioni teoriche sulla psicosi dalla comprensione clinica e dalle tecniche terapeutiche che la sostengono. Motivo per cui la clinica è molto presente.
Fondamentale è stata la scoperta che i funzionamenti psicotici sono parte integrante di ogni psiche umana e che la differenza tra individui è quantitativa e non qualitativa: sino a che punto essi consentono un equilibrio psichico compatibile con una vita degna di essere vissuta. Accanto alla messa a fuoco del rapporto esistente tra capacità cognitive ed emotivo/immaginative.

Un superamento del modello psicopatologico per aderire ad uno ontogenetico: la patologia considerata conseguenza – nei fisiologici processi di sviluppo – del prevalere di rigidità ed incapacità di adattamento alle mutevoli richieste della vita di relazione. Il costituirsi della psiche necessita di una collaborazione almeno duale e le sue alterazioni conseguono spesso a malfunzionamenti della diade bambino/madrecaregiver. Il processo di autopoiesi dell’individuo, infatti, ha bisogno di momenti di relazione intima con caratteristiche simbiotico/fusionali.
L’insieme delle acquisizioni conduce ad una conoscenza teorica più approfondita cui consegue lo sviluppo di strumenti terapeutici sempre più sofisticati, indispensabili per un approccio terapeutico efficace nei confronti dei disturbi psicopatologici.

(Tratto dalla quarta di copertina)


Basilio Bonfiglio, specialista in psichiatria, psicoanalista con funzioni di training della Società Psicoanalitica Italiana e dell’International Psychoanalytic Association. Ha pubblicato Uno psicoanalista al “Servizio” (Borla, 1999) e Simbiosi/fusionalià e costruzione della soggettività. Parlando di clinica (FrancoAngeli, 2018). Ha curato la pubblicazione degli scritti di Carla De Toffoli: Transiti corpo-mente. L’esperienza della psicoanalisi (FrancoAngeli, 2014).

 

Vedi anche: