Il discorso amoroso. Dall’amore della madre al godimento femminile, Cristiana Cimino, Manifestolibri (2015)

1LIBRO CIMINOCimino Cristiana (2015)

Il discorso amoroso. Dall’amore della madre al godimento femminile

Manifestolibri (collana Incisioni) 156 p., brossura

Questo libro scrive sull’amore da un punto di vista psicoanalitico. Per lo psicoanalista l’amore è innanzitutto l’amore di transfert. Affermazione che rischia di essere un pleonasmo perchè il transfert si dà in quanto amore, e solo in quanto amore permette lo svolgersi della cura. Amore vero che si regge su un malinteso e che concede all’analista il privilegio di vederne la forma nel suo nascere e svilupparsi. Dall’esperienza clinica e dalle concezioni di Freud e di Lacan sull’amore nasce dunque il percorso di questo testo. Esso tratta del modo profondo -inconscio – di fare il legame d’amore da parte degli esseri umani. Riprendendo l’ultima formalizzazione lacaniana sull’amore l’autrice ne prevede ulteriori sviluppi utilizzando la teoria psicoanalitica, l’esperienza clinica, riferimenti letterari e filosofici. L’ipotesi del testo è che il legame amoroso, in entrambi i sessi, venga effettuato abitualmente all’insegna del “fantasma materno” che lo rende endogamico, chiuso all’Altro come soggetto e come estraneo. La posizione femminile, nella sua dimensione estatica, è prospettata come apertura a un registro di reale alterità.

Cristiana Cimino, psichiatra e psicoanalista di formazione freudiana e lacaniana, membro associato della SPI; ha diretto l’European Journal of Psychoanalysis; ha pubblicato numerosi saggi per libri e riviste sia italiane che straniere; si occupa da tempo del pensiero di Elvio Fachinelli. Esercita a Roma come psicoanalista.

Vedi anche:

Quel primato della coscienza che rende impossibile l’amore, L’UNITA’, 24 novembre 2015

Eventi, presentazione libri : Presentazione del libro “Il discorso amoroso