Il pensiero psicoanalitico italiano, a cura di Franco Borgogno, Alberto Luchetti, Luisa Marino Coe, Franco Angeli (2016)

Copertina borgogno freschiQuesto libro fornisce una guida comprensiva della psicoanalisi italiana degli ultimi decenni, relativamente agli sviluppi teorici e ai progressi clinici più rilevanti, con particolare enfasi su temi quali il transfert, il trauma, gli stati primitivi della mente e la metapsicologia, sui quali il pensiero psicoanalitico italiano ha dato contributi particolarmente significativi.

A una prima sezione introduttiva (“Storia della psicoanalisi in Italia”) che ripercorre la storia del movimento psicoanalitico in Italia e la sua ricerca, seguono quarantuno articoli scelti per illustrare l’originalità del pensiero teorico e clinico italiano. Questi lavori sono raggruppati in cinque ulteriori sezioni tematiche: “Metapsicologia”; “Pratica clinica, teoria della tecnica, fattori terapeutici”; “La persona dell’analista, il controtransfert e la relazione/il campo analitici”; “Trauma, sofferenza psichica, lutto e working-through”; “Preverbale, precoce, fusionale e stati primitivi della mente”. Ogni sezione è preceduta da un commento introduttivo per orientare il lettore in questo affresco del dibattito psicoanalitico italiano, aiutandolo ad addentrarsi in un pensiero e in una esperienza sviluppatisi in maniera diversa da quelli francese, britannico, nordamericano o sudamericano.

È una lettura utile sia per studenti interessati a conoscere i temi della psicoanalisi in Italia, sia per analisti esperti che vogliano approfondire la teoria e la tecnica analitica italiana e alcune importanti sue evoluzioni.

Franco Borgogno è professore di Colloquio Clinico (Università di Torino), psicoanalista con funzioni di training della Società Psicoanalitica Italiana, membro di varie riviste psicoanalitiche internazionali. Nel 2010 ha ricevuto il Mary S. Sigourney Award.

Alberto Luchetti è psicoanalista con funzioni di training della Società Psicoanalitica Italiana e membro del Consiglio Scientifico della Fondazione “Jean Laplanche” (Institut de France). È stato direttore della Rivista di Psicoanalisi.

Luisa Marino Coe è membro della Società Psicoanalitica Italiana e guest memberdella British Psychoanalytic Society. È stata presidente dell’International Psychoanalytic Studies Organization (IPSO) ed Editor dell’Italian Psychoanalytic Annual.