Interno Esterno. Sguardi psicoanalitici su architettura e urbanistica, Cosimo Schinaia, Alpes (2016)

internoedesternoCosimo Schinaia (2016)

Interno Esterno.  Sguardi psicoanalitici su architettura e urbanistica

Ora in traduzione inglese, Karnac, 2016

Alpes Editore Roma

Spesso l’espressione di metafore concernenti la ristrutturazione di una casa o il trasloco durante l’analisi è un indizio del fatto che stanno avvenendo profondi cambiamenti nella vita emotiva del paziente.

In questo bel libro l’Autore va oltre questo dato e arriva a proporre la creatività come minimo comune denominatore tra psicoanalisi e architettura. Queste due scienze si incrociano spesso con l’arte. Alla stanza d’analisi di uno psicoanalista e allo studio di un architetto è continuamente richiesto di diventare laboratori artistici di trasformazioni e fantasiose abitazioni sia nel mondo interno sia in quello esterno. Penso che questo libro apra una porta verso nuove avventure della mente. Assolutamente da non perdere.

Antonino Ferro
Presidente della Società Psicoanalitica Italiana, Autore di Tormenti di Anime (2010, Raffaello Cortina Editore, Milano)

Risulta sempre più necessario rivolgere l’attenzione alla complessità del sistema simbolico che unisce gli abitanti alle case e alle città attraverso un fruttuoso confronto tra sapere architettonico, sapere urbanistico e sapere psicoanalitico. Architetti, urbanisti e psicoanalisti possono arricchire le specifiche competenze, assumendo altri vertici di osservazione per giungere a una visione generale della relazione tra risorse, individuo e territorio e, quindi, a una sostenibilità psicologica e ambientale che favorisca il benessere dell’uomo.

La cura della sofferenza mentale da parte degli psicoanalisti e la ricerca sull’ambiente da parte di architetti e urbanisti, possono trovare buoni livelli di integrazione all’interno di progetti di collaborazione, convergendo in una visione comune di quella dimensione abitativa, in cui si situa il complesso e articolato intreccio di bisogni biologici e funzioni simboliche che dà origine a una determinata disposizione, partizione e utilizzazione degli spazi. Spazi pubblici e spazi privati: quartieri, case, scuole, musei, carceri, ospedali, comunità terapeutiche, ma anche stanze di analisi, insomma i contenitori della nostra esistenza.

Cosimo Schinaia vive e lavora a Genova. E’ psicoanalista e psichiatra. Membro ordinario con funzioni di training della società psicoanalitica italiana e full member dell’IPA. E’ stato primario presso il dipartimento di salute mentale di Genova. Ha scritto numerosi articoli scientifici su riviste italiane e d estere e saggi in raccolte. Tra i suoi libri ricordiamo: Dal Manicomio alla città. L’altro presepe di Cogoleto, Laterza, 1997. Il cantiere delle idee, La Clessidra, 1998. Pedofilia Pedofilie. La psicoanalisi e il mondo del pedofilo, Bollati Boringhieri, 2001 (tradotto in inglese, spagnolo, portoghese e francese). Il dentro e il fuori. Psicoanalisi e architettura, Il Melangolo, 2014).

Leggi anche : 

I luoghi della malattia GENOVA MEDICA 8 dicembre 2016