“L’identità in questione” di V. Busacchi e G. Martini

“L’identità in questione. Saggio di psicoanalisi ed ermeneutica”

“L’identità in questione. Saggio di psicoanalisi ed ermeneutica”

Autori: Vinicio Busacchi, Giuseppe Martini

Casa editrice: Jaca Book

Anno: 2020

 

Chi siamo? Che cosa forma la nostra identità? Come è possibile la coesistenza, in noi, di una dimensione fluida, in divenire, con una dimensione salda, profonda? Gli autori di questo libro propongono un itinerario di ricerca tra psicoanalisi e filosofia, e si inoltrano nell’esplorazione della questione dell’identità, muovendo dall’idea ricoeuriana di identità narrativa, per giungere a proporre quella di identità traduttiva e a dare rilievo, sulla scia del pensiero psicoanalitico contemporaneo di derivazione bioniana, al concetto di trasformazione. La psicoanalisi e la filosofia ermeneutica sono così chiamate a collaborare a un processo di costruzione dell’identità di cui pure riconoscono il carattere inafferrabile: l’identità resiste, persiste, ma come un processo che non ha mai fine e che si svolge tanto a livello dell’inconscio, nella atemporalità e nella molteplicità identitaria, tanto della coscienza, ove il tempo torna ad esistere e il sé, pur con le sue incertezze, a riemergere.

 

( Tratto dalla quarta di copertina)

 

Vinicio Busacchi insegna Filosofia Teoretica presso l’Università degli studi di Cagliari. Si occupa principalmente di epistemologia delle scienze umane e sociali, di teoria della psicoanalisi, di modelli dell’identità, di filosofia buddista. Tra i suoi libri: Pour une herméneutique critique (Parigi, 2013); Daisaku Ikeda. Una nuova filosofia dell’azione (3 voll.; Roma, 2014-2019); The Recognition Principle (Newcastle, 2015); Habermas and Ricoeur’s Depth Hermeneutics (Cham, 2016).

 

Giuseppe Martini è psicoanalista della Società Psicoanalitica Italiana; già primario psichiatra, ha insegnato presso le Scuole di specializzazione in Psichiatria di diverse Università italiane. Campo elettivo della sua attività clinica sono le depressioni, i disturbi di personalità e le psicosi; in ambito teorico si interessa dei rapporti tra psicoanalisi e filosofia ermeneutica. E’ autore di: Ermeneutica e Narrazione (Torino, 1998), La sfida dell’Irrappresentabile (Milano, 2005), La psicosi e la rappresentazione (Roma, 2011), Le storie infrante (Roma, 2016).

 

Vedi anche: