Narciso e gli altri. A cura di Marina Breccia – Alpes Italia Editore, 2014

Breccia Copertina_narciso1freschiNarciso e gli altri. A cura di Marina Breccia – Alpes Italia Editore, 2014

Questo libro cerca e scrive di legami che le molte proposte del cambiamento sociale non offrono di per sé e delle inevitabili necessità di ritiro dall’uso continuo di questi stessi legami. Tutto ciò è da pensarsi con un fine: quello di mantenere una continuità tra sé e gli altri, quando il molteplice rischia di confondere l’individuo, il singolo, in una continua ricerca della propria identità, senza punti di appoggio né legami possibili, e attraversato dalla minaccia di perdersi. Secondo questo percorso, su un crinale inevitabilmente in bilico tra vita e morte, gli autori partono dai miti di Narciso ed Eco per giungere a tutto il nuovo che esaspera talvolta parossisticamente il conflitto del loro incontro, un conflitto tra il vedere, il non parlare e il non poter ascoltare. Vengono trattati riguardo al narcisismo vari temi: il mito, la malattia, la morte, la differenza di genere, la storia di dittatori e ribelli, la clinica all’interno dell’individuo e del gruppo a partire da quello familiare, la letteratura, l’arte. Si vengono così ad offrire nuove possibilità di ascolto e interlocuzioni tra noi, Narciso e gli altri.

Autori

Maurizio Balsamo, Marina Breccia, Domenico Chianese, Giuseppe Civitarese,  Rita Corsa, Valeria Egidi Morpurgo, Anna Ferruta,  Amalia Giuffrida, Sandra Maestro, Anna Nicolò, Giulia Poggi, Antonio Prete, Caterina Sbrana, Antonio Alberto Semi, Arrigo Stara, Adamo Vergine, Malde Vigneri.

Marina Breccia

Psichiatra, Psicoanalista, Membro Ordinario – S.P.I. e I.P.A.-, Professore a contratto presso l’Università di Pisa alla Scuola di Specializzazione in Psichiatria. Autrice di articoli in riviste nazionali ed internazionali , di volumi collettanei  e di:  Le parole ritrovate”, Borla, 2006  e  “ Exilium. Oltre la psicosi”,  Franco Angeli, 2011.