“Psicoanalisi del traumatico” di M. Manica

PSICOANALISI DEL TRAUMATICO

Sogno, dissociazione e Linguaggio dell’Effettività

Autore: Mauro Manica

Editore: Alpes Italia

Anno: 2020

E’ possibile immaginare che trauma e sogno, a partire da una comune radice etimologica (in tedesco trauma e traum), abbiano in comune degli aspetti fenomenici?

In realtà, possiamo pensare che si tratti di un’eventualità inammissibile, perché sogno e trauma sembrano collocarsi agli antipodi dell’esperienza psichica. Il trauma è ciò che si dà come insognabile mentre il sogno diventa una “frontiera immunitaria” (Grotstein, 2007) che tenta di neutralizzare, bonificare e trasformare gli antigeni del traumatico. Se il trauma dissocia, il sogno cura, disvelando l’ordine nascosto dell’arte dell’inconscio.

E questo libro, vuole interrogarsi sugli strumenti di cui può disporre l’analista contemporaneo quando il trauma fa la sua comparsa nella stanza d’analisi. Trauma e sogno, trauma e dissociazione, trauma e cura diventano allora i capitoli di questo saggio che, attraversando la psicopatologia psicodinamica del traumatico, si trova anche a ripensare un modello di mente che l’esperienza clinica ci ha permesso di formulare in termini interpsichici e intersoggettivi. Non a caso viene dedicata un’ Appendice al concetto ogdeniano di terzo analitico intersoggetivo.

 

(Tratto dalla quarta di copertina)

 

Mauro Manica, psichiatra e psicoanalista, già responsabile del Servizio Ambulatoriale del Dipartimento di Salute Mentale dell’ Asl 13 di Novara, è membro ordinario della SPI e dell’IPA. Oltre a diversi articoli su riviste scientifiche ed in volumi collettivi ha pubblicato i libri “Guardare nell’ombra. Saggi di psichiatria psicoanalitica” (1999), “Psicoanalisi in situazioni estreme” (2004), “Il suicidio. Amore tragico, tragedia d’amore” (con E. Borgna e A. Pagnoni, 2006), “La musica della psicoanalisi” (2007), e “Fare psicoanalisi, vivere la clinica, sognare la teoria” (2010), “Ogni angelo è tremendo. Esplorazioni ai confini delle teoria e della clinica psicoanalitica” (2013) presso le Edizioni Borla. E’ redattore della Rivista di Psicoanalisi. Ha rappresentato la Società Psicoanalitica Italiana (SPI) in incontri scientifici con l’Associazione Psicoanalitica Argentina (APA) e con la Società Francese di Psicoanalisi (SPP). E’ stato relatore al 44th Congresso dell’IPA (Rio de Janeiro, luglio 2005) e al 46th Congresso dell’IPA (Chicago, luglio 2009) ricevendo il Ticho award. Alcuni suoi lavori sono stati tradotti in Francia e in America Latina. Attualmente lavora in ambito privato come psicoanalista.

 

Vedi anche: