The cut and the building of psychoanalysis,Carlo Bonomi, Routledge (2015)

the cutCarlo Bonomi (2015)

THE CUT AND THE BUILDING OF PSYCHOANALYSIS

Vol. I Sigmund Freud and Emma Eckstein, Routledge, 276 pages

http://www.routledge.com/books/details/9781138823495/

The Relational Perspectives Book Series (RPBS)

Il Taglio e la Costruzione della Psicoanalisi, Volume I Sigmund Freud e Emma Eckstein

Questo volume presenta una immagine fresca e una nuova narrativa delle origini della psicoanalisi, prendendo in considerazione la dimensione sociale, culturale e le idee relazionali contemporanee. Partendo dall’esplorazione della comunicazione inconscia e dalla identificazione di Freud con i suoi pazienti, e in particolare con Emma Eckstein, questo libro getta una nuova luce nella logica che informa una serie di eventi cruciali della autoanalisi di Freud e delle teorie formulate per fondare e stabilire la psicoanalisi.
Organizzati in tre parti, i vari capitoli mostrano come le oscillazioni di Freud tra la realtà del trauma e il potere creativo delle fantasie nascano dal suo incontro con e trattamento di Emma. La prima parte presenta una ricostruzione storica della castrazione nel trattamento delle donne isteriche tra il 1878 e il 1895; la seconda parte esamina le teorie prodotte da Freud tra il 1895 e 1896; e la terza parte esplora e ricostruisce alcuni aspetti dell’autoanalisi di Freud (1896-1899).
Ne Il Taglio e la Costruzione della Psicoanalisi viene sostenuto che la comunicazione inconscia con Emma ha fornito una cornice e una guida alla autoanalisi di Freud. Si rivolge a psicoanalisti, psicoterapeuti, psicologi, come pure agli studiosi di storia della scienza, di scienze sociali, di storia del pensiero occidentale e della mente in generale.

Carlo Bonomi, è analista supervisore presso l’Istituto di psicoanalisi Harry Stuck Sullivan di Firenze e docente presso la scuola di specializzazione in psicoterapia dello stesso istituto. Ha insegnato Storia della Psicologia e Psicologia Dinamica all’Università degli studi di Firenze, ed è stato presidente del Centro Studi Storici di Psicoanalisi e Psichiatria. È anche Presidente fondatore della Associazione culturale Sándor Ferenczi.

Indice
Introduzione

PARTE 1
Il contesto medico
1 La castrazione di donne e bambine
2 Tra corpo e mente: i nervi

PART 2
Contrastando il trauma
3 Uno scandalo ginecologico
4 Il significato della circoncisione di Emma per il sogno di Irma di Freud

PART 3
Topografia di una dissociazione
5 Il salvatore di bambini
6 La pietra angolare
7 Un mostro bisessuale
8 L’incrocio
9 La strega metapsicologia
10 La pelle del destino

L’introduzione può essere letta e scaricata dal sito
https://www.academia.edu/11050450/Introduction_to_THE_CUT_AND_THE_BUILDING_OF_PSYCHOANALYSIS_Volume_1

Nota sulla serie:
La Relational Perspectives Book Series è stata fondata nel 1990 da Stephen Mitchell ed è attualmente edita da Lewis Aron e Adrienne Harris. Il termine psicoanalisi relazionale è stato usato per la prima volta da Greenberg e Mitchell (1983) per creare un ponte tra la tradizione delle relazioni interpersonali, sviluppata dalla psicoanalisi interpersonale, e quella delle relazioni oggettuali, sviluppata nell’ambito della teoria britannica contemporanea. A partire dal lavoro seminale dell’ultimo Stephen Mitchell, il termine psicoanalisi relazionale è ulteriormente cresciuto assimilando molti altre influenze. Oltre alla psicoanalisi interpersonale e la teoria delle relazioni oggettuali, la psicologia del sé, la ricerca empirica sul bambino, ed elementi del pensiero Freudiano e Kleiniano contemporaneo sono affluiti in questa tradizione, in cui le configurazioni relazionali tra il sé e gli altri, sia reali che fantasticate, sono assunte come il soggetto primario dell’indagine psicoanalitica.
http://www.routledgementalhealth.com/series/relational-perspectives/