Accreditamento SPI al Ministero della Salute

APPELLO AL VOTO

22 settembre 2017

Cari Colleghi,

vi scrivo per informarvi di una importante occasione per la SPI.

C’è la possibilità di accreditarci presso il Ministero della Salute  come Società tecnico-scientifica riconosciuta dall’Istituto Superiore di Sanità.

Compiendo uno specifico iter di accreditamento, possiamo infatti essere iscritti all’elenco, appositamente  istituito  e regolamentato con decreto del Ministro della Salute, delle  societa’ scientifiche che elaborano le linee guida alle quali dovranno attenersi le professioni sanitarie, nell’esecuzione delle prestazioni con  finalita’  preventive,  diagnostiche e terapeutiche,

Si tratta di una svolta fondamentale per la SPI che in realtà da tempo, grazie al lavoro del nostro Vicepresidente Fabio Castriota, si è già mossa nel campo del riconoscimento istituzionale ottenendo un primo risultato con l’accordo quadro col Ministero della Salute.

L’attuale passo rappresenterebbe dunque il compimento di un processo cruciale che ci porterebbe a interloquire con l’istituto Superiore di Sanità e partecipare alla riflessione sulle linee guida per l’esercizio della psicoterapia.
Tutto ciò è molto rilevante non solo per le ricadute positive che può avere nelle Istituzioni pubbliche, ponendo fine a discriminazioni intollerabili cui i nostri Soci vengono ingiustamente sottoposti, ma anche per un importantissimo riconoscimento della psicoanalisi come disciplina viva ed efficace.
Il decreto ministeriale “Gelli” (n. 186 del 10 agosto 2017) prevede che per ottenere questo accreditamento sono necessari alcuni NON SOSTANZIALI accorgimenti statutari e/o procedurali.
Il nostro statuto e regolamento è infatti in gran parte compatibile con i parametri previsti dal Ministero.

Tutto l’Esecutivo è attualmente impegnato nello studio di queste piccole ma essenziali modifiche insieme ai consulenti legali della SPI.
Purtroppo il decreto pone una scadenza molto prossima (8.11.2017). Vi proporremo appena possibile di votare su queste modifiche.
Seguiranno altri avvisi in cui vi renderemo edotti in modo esaustivo di ogni particolare.

Il nostro è per ora un appello a VOTARE e Partecipare TUTTI per non rimanere fuori da un’occasione irripetibile per il futuro della nostra disciplina.

Il Presidente e l’Esecutivo SPI