Notizie dal Tesoriere

Gentili Colleghi,

desidero darvi alcune informazioni sulle iniziative finanziarie dell’Esecutivo durante l’emergenza Covid-19.

Siamo riusciti a concordare con l’IPA di rimandare il pagamento delle nostre quote a ottobre 2020. Analogo trattamento anche per il contributo EPF. Grazie a questi accordi, è stato possibile rimandare anche la scadenza della quota sociale SPI a fine ottobre 2020, senza aggiunta di alcuna mora per ritardato pagamento.

Prego, quindi, chi non avesse ancora provveduto al pagamento di procedere subito (900,00 € per gli Associati, 950€ per gli Ordinari), e comunque non oltre fine mese, per non impedire alla Tesoreria di adempiere a questi impegni.

coordinate bancarie:
IBAN    IT20Y0503401737000000043850

La pandemia ha rallentato non solo l’attività clinica dei Soci, ma anche il funzionamento istituzionale della SPI (commissioni, attività scientifica e didattica, organizzazione di convegni e congressi).  Conseguenza di questo rallentamento generalizzato è stata una riduzione dei costi, soprattutto relativi a rimborsi di trasferte, considerate le tante riunioni in remoto di commissioni, seminari scientifici e INT. Anche questa riduzione di spese correnti ha consentito di differire l’incasso delle quote sociali 2020 senza compromettere la tenuta dei Bilanci, che risultano, come sempre, in regola.

La liquidità SPI, per quanto bassa, è sufficiente per una regolare gestione della spesa, senza ricorrere al credito bancario. Si conferma, quindi, la validità della nostra politica di lasciare invariate le quote sociali 2020.

Nel complesso, quindi, la situazione patrimoniale della SPI è rassicurante e, nonostante gli imprevisti e le difficoltà di quest’anno, non si discosta da quanto da anni ci viene riconosciuto dal nostro Revisore Contabile – Dr.ssa Nadia Crippa di Milano – che attesta alla SPI un “bilancio conforme alle norme, redatto con chiarezza”, che parla di “affidabilità del sistema contabile”, di “correttezza contabile”.

A questo proposito abbiamo recepito l’auspicio del Revisore stesso di istituire un apposito conto ove accantonare, ai fini di vincolarne l’utilizzo, l’ammontare del TFR maturato a tutt’oggi.

Specie in questo periodo preelettorale, ricordo che la documentazione finanziaria è disponibile, a richiesta, alla consultazione di tutti i Soci. E’ importante conoscere questi dati per discutere della politica anche patrimoniale della SPI. Come è noto, la Tesoreria opera nella massima trasparenza, in grado di fornire informazioni sicure.

Cordiali saluti

Il Tesoriere SPI
Leonardo F. Resele