Rinvio Assemblea Ordinaria della S.P.I.

Cari colleghi,
l’avvocato Policella, che ho consultato, mi ha comunicato che siamo obbligati al rinvio della prossima assemblea fissata per l’8 marzo.
L’avvocato aggiunge che “In caso di mancato rinvio, la delibera assembleare potrebbe essere giuridicamente considerata annullabile

a) dato che il luogo dell’assemblea è Milano, vale a dire uno dei luoghi in cui a livello territoriale sono state emanate misure finalizzate ad evitare assembramenti in luoghi pubblici o privati,
b) nell’ipotesi che uno dei soci  risieda o  sia domiciliato  in uno dei comuni per i quali è stato istituito il cordone sanitario poiché non potrebbe partecipare, nemmeno volendo all’assemblea considerato il divieto di uscire dal Comune”.
L’attuale situazione  mette inoltre in forte dubbio, sul piano legale, la rappresentatività della stessa.

L’assemblea viene perciò rimandata in data da destinarsi.

Mi dispiace  per il lavoro di preparazione che parecchi di noi hanno fatto e in particolare i reporter di cui avevamo sollecitato l’intervento.
Sono state inoltre sospese le attività di tutte le commissioni tranne quella per i sorteggi, che si terranno a Roma .
Vi do un grande in bocca al lupo, in  questo momento difficile, sicura che ogni psicoanalista, grazie al training fatto,  abbia  gli strumenti per rispondere con equilibrio  nelle situazioni di stress  e contenere le ovvie ansietà dei pazienti.

Un caro saluto
La Presidente SPI
Anna  Nicolò