Il pensiero gruppale nel lavoro con il paziente, nella supervisione e nei servizi

L’interrogarsi sulle  problematiche relative alla relazione tra individuo e  gruppo ci aiuta a configurare le forme attraverso le quali il gruppo vive nell’individuo ed a porre l’attenzione  sui contesti gruppali che possono divenire modi di intervento terapeutico:  l’ambito della terapia individuale, dove i livelli di funzionamento gruppale sono implicati nel funzionamento mentale del soggetto; l’ambito dei servizi territoriali , dove il gruppo  di discussione di casi clinici si intreccia con il gruppo istituzionale; l’ambito della discussione del caso clinico in gruppi a conduzione analitica, dove il gruppo diviene strumento di cambiamento   con l’introduzione di punti di vista diversi.

Il Centro Psicoanalitico di Firenze organizza a Pisa, Sabato 17 novembre 2012 nella Sala Azzurra del Palazzo della Carovana della Scuola Normale Superiore in Piazza dei  Cavalieri, un convegno sul pensiero gruppale nel lavoro con il  paziente, nella supervisione, nei servizi.

Programma:

9.00  Iscrizioni

9.30  Apertura dei lavori

Saluti: Silvia Panichi, Assessore alla cultura Comune di Pisa

Presentazione: Gabriela Gabbriellini. Chair: Gregorio Hautmann

10.00 –  Anna Ferruta: Come lavora il pensiero gruppale in differenti situazioni cliniche

10.30 – Discussione

 10.45 – Claudio Neri: Servizi psichiatrici territoriali: qualcosa di più della discussione del caso clinico  nella supervisione di gruppo?

11.15 – Discussione

11.30 – Pausa

12.00 – Luigi Boccanegra: Una ricostruzione del caso clinico in gruppo come prototipo di micro-convivenza riuscita.

12.30 – Discussione

13.30 – Conclusione dei lavori

Comitato scientifico e organizzativo: Stefano Calamandrei, Gabriela Gabbriellini, Gregorio Hautmann, Paolo Meucci, Rossella Vaccaro, Maria Grazia Vassallo Torrigiani

Modalità di partecipazione: è possibile iscriversi contattando Gabriela Gabbriellini gabrigabbriellini@katamail.com