Incontro con Marc Augé

augè Sabato, 31 ottobre ore 10.30
 Fin dove si può spingere una etno-analisi? 

Marc Augé è tra i maggiori antropologi viventi. È il padre della teoria dei “nonluoghi”, cioè quegli ambienti spersonalizzati (aeroporti, centri commerciali, catene di alberghi, autogrill) nei quali il soggetto contemporaneo perde lʼidentità e le reti che costituiscono il contesto domestico nel quale vive. Lʼincontro fa parte dei Colloqui psicoanalitici, organizzati dal Centro Torinese di Psicoanalisi, e degli appuntamenti culturali del CIM, il Centro Interuniversitario di Ricerca sulla Morfologia “Francesco Moiso”.

Intervengono: Carlo Brosio, Presidente del Centro Torinese di Psicoanalisi Federico Vercellone, Professore ordinario di Estetica, Università di Torino

Ingresso libero fino a esaurimento posti

presso il CIRCOLO DEI LETTORI (Sala grande) Via Bogino 9, Torino

Scarica la locandina

Vedi anche:

In Cultura/Protagonisti

Intervista a Marc Augé, a cura di A.Molino

In Cultura/Antropologia

Per una clinica interculturale, a cura di Virginia De Micco

Nuovi territori di confronto tra psicoanalisi e antropologia, a cura di Alfredo Lombardozzi

In Report/Materiali

XIX  Colloque Des Arcs-Francoise Brette,  a cura di Vhiara Rosso

In SpiPedia

Filiazione, a cura di Chiara Rosso

In Libri

Intervista a Marie Rose Moro, a cura e traduzione di Cristina Simonini

In Rassegna Stampa

La psiche senza frontiere, Il Manifesto, di Nicole Di Martina