La Società Psicoanalitica Italiana

La Società Psicoanalitica Italiana (SPI) è stata fondata a Teramo il 7 giugno del 1925 e riconosciuta nel 1936 dall’Associazione Psicoanalitica Internazionale (IPA) fondata nel 1910 da Sigmund Freud.

Attualmente la SPI è presente in quasi tutto il territorio nazionale attraverso undici Centri di Psicoanalisi che raggruppano gli oltre mille tra psicoanalisti e allievi che sono attivi nelle principali città italiane.
Essa si occupa di formare gli analisti attraverso un training che prevede un’analisi personale, un corso teorico-clinico di cinque anni e la supervisione di casi clinici con un analista di riconosciuta esperienza.
Gli analisti della SPI seguono poi, durante tutto l’arco della loro vita professionale, una continua attività di confronto clinico e teorico che garantisce la progressione della loro capacità analitica.

 

Profilo della Società Psicoanalitica Italiana nell’indagine 2014