“Perchè non possiamo non dirci Freudiani”

si evidenzia in tutte le sue ramificazioni in questo articolo in cui trovano voce le opinioni a confronto di Alberto Semi, Antonino Ferro (Presidente neo-eletto),  Stefano Bolognini, Sarantis Thanopulos, Alberto Luchetti. (Silvia Vessella)

 

La Repubblica LUNEDÌ 7 GENNAIO 2013