Università della Libera Età “Nicola Perrotti”

Università della_Libera_età_immagine_ROTANTE Giovedì 19 marzo, alle ore 17, presso la Sala Consiliare del Comune di Penne (Pescara), sarà inaugurata L’Università della Libera Età intitolata a Nicola Perrotti, fondatore della SPI e suo Presidente dal 1946 al 1951.

NICOLA PERROTTI (Penne, 22/ 12/ 1897 – Roma, 07/ 09/ 1970),laureatosi in
medicina a Roma nel 1922, esercitò la professione medica e fu psicoanalista, tra i pionieri della psicoanalisi in Italia con Cesare Musatti, Claudio Modigliani, Emilio Servadio ed Edoardo Weiss (analista del poeta Umberto Saba).
Nel 1934, partecipò al “Congresso Internazionale di Psicoanalisi” di Lucerna. Dal 1934 al 1936 fu membro della “Società Psicoanalitica di Vienna.Nel 1946, con Emilio Servadio e Cesare Musatti, ricostituì la Società Psicoanalitica Italiana (SPI), di cui fu Presidente dal 1946 fino al 1951.Nicola Perrotti
Nel 1952, fu tra i fondatori dell’ “Istituto di Psicoanalisi” di Roma e condirettore della “Rivista Italiana di Psicoanalisi”.
Molto attivo anche politicamente, fu un militante antifascista,impegnato nella Resistenza italiana. Partecipò alla rifondazione del Partito Socialista Italiano nel 1943, e fondò il CLN di Pescara.
Dal 1945 fu Deputato al Parlamento e dal maggio 1947 al giugno 1948 fu Alto Commissario per l’ Igiene e la Sanità Pubblica.
Nel 1948 fondò la rivista “Psiche”.
Tra la fine degli anni Cinquanta e l’ inizio dei Sessanta, annovera tra i suoi pazienti lo scrittore Giuseppe Berto, il quale nel 1964 pubblica “Il male oscuro”, romanzo con cui si aggiudica il Premio Campiello e il Premio Viareggio.
Il pensiero di Nicola Perrotti è stato raccolto nel 1989 nel libro “L’ Io legato e la libertà” (Ed. Astrolabio Ubaldini).

Scarica la locandina

Scarica l’invito

Vedi anche: 

Brevi note sulla Psicoanalisi e sulla Società Psicoanalitica Italiana