Migranti, lo psicoanalista Thanopulos: “Chi si isola perde l’identità” Dire.it 3/7/21

W.KENTRDGE, 2000

Migranti, lo psicoanalista Thanopulos: “Chi si isola perde l’identità”

Dire.it, 3 luglio 2021

Il presidente della Società psicoanalitica italiana spiega: “La migrazione è un processo fisiologico, dobbiamo gestirla per trarne vantaggio. Senza l’altro siamo poveri e c’è il rischio di una società depressiva paranoica”

Introduzione: La questione delle migrazioni è da sempre condizionata dalla paura dello straniero, percepito a livello inconscio come un nemico. E’ possibile considerare questo fenomeno un’opportunità per lo sviluppo individuale e collettivo superando meccanismi di difesa arcaici?  In questo articolo Sarantis Thanopulos affronta  questo tema da un punto di vista  psicoanalitico e sociale.(Maria Antoncecchi)

 

Sarantis Thanopulos, Presidente della Società Psicoanalitica Italiana, psichiatra, psicoanalista membro ordinario AFT della SPI e full member dell’International Psychoanalytical Association

 

 

Dire.it, 3 luglio 2021

Migranti, lo psicoanalista Thanopulos: “Chi si isola perde l’identità”

 

Vai all’articolo

 

Vedi anche:

Tg Psicologia, edizione del 9 luglio 2021 -MIGRANTI, THANOPULOS (SPI): CHI SI ISOLA PERDE IDENTITÀ