“Felicità vo cercando”

Il paradosso della felicità

Tra letteratura e psicoanalisi

(Giornata di studi in ricordo di Corrado Rosso

******

Nel decennale della scomparsa di Corrado Rosso (1925-2005) francesista, studioso del XVIII secolo e specialista del tema del ‘bonheur’ (felicità) nei moralisti francesi (in particolare Montesquieu), l’Università di Bologna, con il patrocinio del Centro Psicoanalitico di Bologna, ha organizzato, il 9 ottobre 2015, una giornata di studi nella forma di un incontro ‘ibrido ’tra letteratura e psicoanalisi.

Attraverso la rivisitazione di alcune opere di Corrado Rosso  (Moralisti del “bonheur” -1954- Illuminismo, felicità, dolore -1969- Felicità vo’ cercando. Saggi in storia delle idee -1993-) lo studioso Martin Rueff e la psicoanalista Stefania Nicasi hanno indagato i possibili collegamenti sul tema della felicità.

La scrittrice Fausta Garavini ha proposto un ricordo personale sulla figura di Corrado Rosso.

Fausta Garavini, francesista, collega di Corrado Rosso all’Università di Bologna, poi docente all’Università di Firenze, è autrice di saggi e  romanzi.

Martin Rueff, Università di Ginevra, francesista e specialista di Rousseau, è stato allievo di Jean Starobinski.

Stefania Nicasi, psicoanalista, ha una formazione filosofica e letteraria.

Sono intervenuti inoltre con funzione di commento e di coordinazione degli interventi:

Marco Antonio Bazzocchi,  docente di letteratura italiana contemporanea, critico letterario e saggista.

Maria Cecilia Bertolani,  psicologa e dottore in ricerca in Italianistica,  critica letteraria e redattrice della rivista PSICHE.

Chiara Rosso, psicoanalista e figlia di Corrado Rosso, ideatrice della Giornata.

Guarda i video pubblicati su You Tube

Vedi anche:

Felicità vo cercando