Antropologia

Introduzione: dati scaturiti dalla ricerca “Minori stranieri: fragilità e percorsi di crescita in una ricerca multi metodo” (nota 1)    In ambito culturale, sociale, psicologico, diagnostico e terapeutico, si deve tenere conto quotidianamente del processo di profonda trasformazione che coinvolge tutti noi, soprattutto per quanto concerne la formazione dell’identità dei soggetti in crescita; ciò ha … Continue Reading »

Chi è sradicato sradica scriveva Hannah Arendt,  il contatto con chi porta su di sé i segni dello sradicamento traumatico non lascia indenni , continua incessantemente a ‘sradicare’ ciò che gli si accosta. La percezione diffusa e immediata che i migranti portino ‘disordine e confusione’ traduce  il contatto, altrettanto traumatico, con un elemento ignoto innanzi … Continue Reading »

Attenzione alla balena triste! Abbiamo tutti letto del fenomeno «bluewhale» e siamo allibiti, ragazzi che si affacciano alla vita attratti da un percorso di autodistruzione che può arrivare al suicidio. Come è possibile? L’autolesionismo in adolescenza è un fenomeno in aumento vertiginoso, non esistono statistiche precise ma sappiamo con certezza che una buona parte degli … Continue Reading »

Analizzare la dimensione della soggettività nei transiti migratori richiede di trovare strumenti per pensare il transito, il passaggio, e contemporaneamente, per ri-pensare la formazione della soggettività, che tale costitutiva dimensione del ‘transito’ comporta. Quando lo sguardo psicoanalitico si volge alla nozione di identità non può che cominciare a de-costruirla: il sapere dell’inconscio per sua natura … Continue Reading »

In fondo al mare e attraverso le terre: migrazioni fra trauma collettivo e rinascita individuale. Di Virginia De Micco

Secondo Jean Paul Raison la migrazione è un fenomeno ‘sfuggente’ dal momento che appena si pensa di averne colto e descritto i caratteri fondamentali essa invece già cambia, inoltre può presentare aspetti estremamente differenziati, a volte addirittura agli antipodi, appena si modifica il proprio punto di osservazione. Le migrazioni dunque sono un fenomeno estremamente mobile … Continue Reading »

Sopravvivere: Anitha

Provate a immaginare di essere aggrappati con una mano a uno spuntone di roccia proteso su un abisso: per un tempo incalcolabile non sarete altro che quella mano aggrappata a quella roccia, quella mano-roccia che concentrerà tutta la vostra possibilità di esistenza in un punto dello spazio così come in un punto del tempo. E’ … Continue Reading »

Paure della contemporaneità: intervista a Marc Auge

Paure della contemporaneità L’intervista con l’antropologo Marc Augé, proposta nella sezione antropologia del sito, riguardante i temi cruciali trattati nel libro Le nuove paure – Che cosa temiamo oggi? di Bollati Boringhieri, figura nel bel numero della Rivista di Psicologia Analitica sul tema Paure della contemporaneità, curato da Barbara Massimilla. Il numero raccoglie contributi stimolanti … Continue Reading »

Intervista a Marie Rose Moro

Intervista a Marie Rose Moro  A cura e traduzione di Ludovica Grassi e Monica Ricci 1 – Lei ha scritto che l’etnopsichiatria può essere soltanto psicoanalitica: ci può spiegare meglio questa affermazione? Effettivamente ritengo che storicamente la psicoanalisi sia ancora oggi la disciplina più adatta ad esplorare in modo complementarista le interazioni tra il funzionamento … Continue Reading »

Darwin e il caso

  In occasione dell’Anno Darwiniano pubblichiamo il testo che Antonello La Vergata ha scritto per il sito web della SPI Antonello La Vergata è professore ordinario di Storia della filosofia alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Modena e Reggio Emilia, sede di Modena. Studia i rapporti fra le teorie evoluzionistiche, la filosofia e … Continue Reading »