Antropologia

COSIMO SCHINAIA[1]   LE PAROLE CHE TOCCANO   LA PREDOMINANZA DELLA VISTA   Il potere di evocare immagini in assenza  continuerà a svilupparsi in un’umanità sempre più inondata dal diluvio delle immagini prefabbricate? […] La memoria è ricoperta da strati di frantumi d’immagini come un deposito di spazzatura, dove è sempre più difficile che una … Continue Reading »

Alcune riflessioni su Psicoanalisi e Architettura[1]    La stanza di analisi  La qualità della relazione analitica e lo spazio in cui la relazione si dispiega sono costituiti non solo dal contesto cognitivo, ma anche dall’immediato e pervasivo contesto fisico. “La stanza d’analisi dovrebbe avere la capacità di evocare differenti generi di associazioni ed essere capace … Continue Reading »

*Joan Mirò  Riccardo Romano   SACRO è LO STRANIERO   Dalla consapevolezza di trovarci immersi in un fenomeno epocale di immigrazione di massa, stimolati dall’ascolto delle tragedie greche sullo straniero, educati dai miti, cresciuti nel pensiero di Freud, penso che dobbiamo dedicare una importante riflessione al tema della sacralità dello straniero. La migrazione delle genti … Continue Reading »

La ragazza che ero, la riconosco Schegge di autobiografie femministe  A cura di Silvia Neonato Contributi di Maria Alacevich, Marta Baiardi, Rossana Cirillo, Maria Pia Conte, Silvia Neonato, Marina Olivari, Giulia Richebuono, Giovanna Sissa  Editore: Iacobelli  Anno: 2017  La foto di copertina è di Maddalena Bartolini Genova, anni Settanta: molte donne, come in altre città … Continue Reading »

Introduzione: dati scaturiti dalla ricerca “Minori stranieri: fragilità e percorsi di crescita in una ricerca multi metodo” (nota 1)    In ambito culturale, sociale, psicologico, diagnostico e terapeutico, si deve tenere conto quotidianamente del processo di profonda trasformazione che coinvolge tutti noi, soprattutto per quanto concerne la formazione dell’identità dei soggetti in crescita; ciò ha … Continue Reading »

Chi è sradicato sradica scriveva Hannah Arendt,  il contatto con chi porta su di sé i segni dello sradicamento traumatico non lascia indenni , continua incessantemente a ‘sradicare’ ciò che gli si accosta. La percezione diffusa e immediata che i migranti portino ‘disordine e confusione’ traduce  il contatto, altrettanto traumatico, con un elemento ignoto innanzi … Continue Reading »

Attenzione alla balena triste! Abbiamo tutti letto del fenomeno «bluewhale» e siamo allibiti, ragazzi che si affacciano alla vita attratti da un percorso di autodistruzione che può arrivare al suicidio. Come è possibile? L’autolesionismo in adolescenza è un fenomeno in aumento vertiginoso, non esistono statistiche precise ma sappiamo con certezza che una buona parte degli … Continue Reading »

Analizzare la dimensione della soggettività nei transiti migratori richiede di trovare strumenti per pensare il transito, il passaggio, e contemporaneamente, per ri-pensare la formazione della soggettività, che tale costitutiva dimensione del ‘transito’ comporta. Quando lo sguardo psicoanalitico si volge alla nozione di identità non può che cominciare a de-costruirla: il sapere dell’inconscio per sua natura … Continue Reading »