Recensioni

“Il Colibrì”  Di Sandro Veronesi (La nave di Teseo, 2019)  Recensione a cura di Maria Pappa  “Delle ali e un altro apparato respiratorio, che ci permettessero di attraversare l’immensità degli spazi, ci sarebbero inutili, perché se salissimo su Marte o Venere conservando gli stessi sensi, questi rivestirebbero dello stesso aspetto delle cose della Terra tutto … Continue Reading »

“In viaggio con De Martino nella Lucania rurale tra magia e medicina popolare” di Emilio Servadio (Autore), Bianca Puma (a cura di) Edizioni Alpes, 2019 Recensione a cura di Giovanna Montinari Nell’affrontare il libro “In viaggio con De Martino, nella Lucania rurale tra magia e medicina popolare”, a cura di Biancamaria Puma ed Emilio Servadio, … Continue Reading »

Flussi vitali fra Sé e non-Sé – di Stefano Bolognini Raffaello Cortina Editore Recensione di Benedetta Guerrini Degl’Innocenti Che cos’è oggi per noi la psicoanalisi? Una relazione fra due menti? Un’invenzione a due voci? Una conversazione che dovrebbe assomigliare alla vita reale?  O forse, come Stefano Bolognini suggerisce nel suo ultimo libro, Flussi vitali fra … Continue Reading »

TRANSGENERE (AeP – Adolescenza e Psicoanalisi, anno XIV, n.1, Edizioni Magi, 2019) Recensione a cura di Daniele Biondo Il numero monotematico Transgenere della Rivista AeP-Adolescenza e Psicoanalisi propone un’ utile  prospettiva evolutiva del tema. In particolare i lavori di Domenico Di Ceglie e Franco D’Alberton pongono l’accento sulla “salute sessuale” degli adolescenti e sul loro … Continue Reading »

“Da dietro”, di Donatella Lisciotto (Di Nicolò edizioni, 2019) Recensione a cura di Rossella Valdrè   Benché non si possa non concordare con Domenico Chianese che, nella sua bella prefazione, scrive che nello sguardo Da dietro con cui Donatella Lisciotto ci conduce ad osservare il mondo, non vi sia nulla che richiama la posizione dell’analista … Continue Reading »

“Io Khaled vendo uomini e sono innocente”, di Francesca Mannocchi (Einaudi, 2019) Recensione a cura di Daniela Federici “Il non soffrirne, l’accettare l’eclissi della parola, era un sintomo infausto: segnalava l’approssimarsi dell’indifferenza definitiva.” P.Levi   Khaled è un trentenne libico che ha partecipato alla deposizione di Gheddafi, rivoluzione che ha tradito i suoi sogni di … Continue Reading »