David, la cura ospedaliera di una psicosi alla luce di una formazione psicoanalitica

Si propone il caso clinico di un paziente di 25 anni, studente di architettura, ricoverato in SPDC per un’emergenza psicotica. Il Servizio funziona avendo un comune orientamento psicodinamico prevalente. Il testo intende mostrare ‘dal vivo’ come uno sguardo psicoanalitico in ambito istituzionale può illuminare la pratica psichiatrica e offrire al soggetto la possibilità di entrare in relazione con l’altro e con sé. Quanto riportato in questo scritto è opera di tutto il gruppo di lavoro del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura del DSM – ASL RM B presso l’ Ospedale Pertini, e in particolare delle terapeute di riferimento (ogni ricoverato viene preso in carico specificamente da due operatori ) dr.ssa Veronica Nicoletti e dr.ssa Cesidia Pizzoferrato.L’ elaborazione del caso si è avvalsa della consulenza della Dr.ssa Ferruta che collabora con il servizio attraverso supervisioni concepite come strumento di lavoro e formazione del gruppo. La stesura del testo è stata curata da Rinaldo De Sanctis, responsabile del SPDC e psicoanalista SPI.

 

Scarica il documento completo cliccando su questa scritta