Pensare con Freud. Laura Ambrosiano, Eugenio Gaburri – Raffaello Cortina Editore, Milano, 2012

pensare-con-freud immagine_per_freschiGli autori rivisitano il concetto freudiano di “sublimazione” come autocura e, successivamente, la nozione bioniana di “pubblicazione”, intesa come comunicazione agli altri e al gruppo di quei frammenti di conoscenza che il singolo ha potuto cogliere nel proprio percorso di sviluppo.Il gruppo viene fertilizzato dalla ricerca di conoscenza del singolo e viene così indotto a evolvere  a sua volta e ad ampliare la ricerca di conoscenza dell’intera comunità.

Per i terapeuti e gli psicoanalisti (ma anche per gli insegnanti e gli educatori) il punto di vista offerto dal volume consente di portare in primo piano la prospettiva del divenire, del futuro sviluppo individuale e gruppale, favorendo l’emancipazione da visioni focalizzate sulla storia passata che privilegiano, talvolta in modo meccanico, le precoci vicissitudini traumatiche.

In questo libro l’individuo è colto come un soggetto sempre potenzialmente capace di emanciparsi dalla coazione a ripetere, di trovare la propria cifra personale e di creare la propria esistenza in connessione con la comunità.

Laura Ambrosiano è psicologa e psicoanalista con funzioni di training della Società Italiana di Psicoanalisi e dell’International Psychoanalytic Association. Tra le sue pubblicazioni Ululare con i lupi (con E. Gaburri, Torino, 2003).

Eugenio Gaburri (1934 – 2012) è stato un dei più importanti interpreti della psicoanalisi italiana, didatta della Società Psicoanalitica Italiana e dell’International Psychoanalytic Association. Tra le sue pubblicazioni, Emozione e interpretazione (Torino, 1997).

Vai alla voce “sublimazione” in SpiPedia