Sesta rassegna di psicoanalisi e cinema a Gorizia

 

Sesta Rassegna di Psicoanalisi e Cinema

ambiguità, 

conformismo e vita quotidiana

Nasciamo con un amore innato per la verità, ma siamo pronti a liberarcene non appena ci sia di impaccio (Roger Money-Kyrle)

A cura di

Cristina Bertogna, Ambra Cusin, Rodolfo Picciulin,Vito Dalò, Piervittorio Vitori

Kinemax – P.zza Vittoria 41 – Gorizia

Organizzato da

Assessorato per la Pace

Amministrazione Provinciale di Gorizia

Associazione per la Ricerca in Psicoanalisi Applicata (ARPA)

Gorizia

Associazione FORUM Cultura

Gorizia

Con il Patrocinio e la collaborazione di

Associazione di Cultura cinematografica "Sergio Amidei"

Transmedia

Gorizia

Kinoatelje

Gorizia

(e con la partecipazione di alcuni psicoanalisti della

Società Psicoanalitica Italiana -Centro Veneto di Psicoanalisi "Giorgio Sacerdoti" )

 

ENTRATA GRATUITA

 

Per informazioni: ARPA tel. 0481 536680 / Forum Cultura 3493881610

Il cinema racconta…

Il cinema racconta per immagini storie della nostra vita emotiva, fantastica o anche quotidiana che ci permettono, grazie al processo di identificazione e di differenziazione, di esplorare aspetti della nostra interiorità.

Il cineforum , attraverso il commento di esperti e il dibattito che seguirà alla proiezione del film, si propone di offrire alcune chiavi di lettura per aiutarci a trasformare queste immagini in pensieri e riflessioni.

Giovedì 28 gennaio 2010 ore 20.45 Kinemax – P.zza Vittoria, 41 –  Gorizia

                 FUORI PROGRAMMA  – in collaborazione con  KINOATELJE

MARADONA

Dai primi calci ad un pallone a Villa Fiorito fino alla gloria del mundial messicano dell’86 (con annessi "mano de Dios" e "gol del secolo" contro l’Inghilterra); dal baratro della droga fino alla resurrezione mediatica come icona terzomondista… Il miglior calciatore della storia? Probabilmente. Quello che più si è imposto nell’immaginario collettivo? Sicuramente. È Diego Armando Maradona: vulcanico bastian contrario, interprete perfetto del binomio "genio & sregolatezza", il campione argentino è qui ritratto da Emir Kusturica, autore per cui potrebbero essere spesi gli stessi appellativi.

È evidente infatti come il regista – due volte Palma d’Oro a Cannes – si senta affine al calciatore, che segue per tre anni. Il risultato dell’operazione è un incontro tra due ego, con Kusturica che raccontando Maradona inserisce spezzoni dei propri film, ma anche un’opera di sincerità rara, come nella scena allo stadio della Stella Rossa. Le note della No smoking orchestra ed un pezzo di Manu Chao aggiungono leggerezza; la Chiesa maradoniana ed una sequenza animata con il commento musicale dei Sex Pistols strappano il sorriso; i gol di Diego strappano l’applauso…

 

Interverranno

                                                 Andrea BELLAVITE

                                                    Rodolfo PICCIULIN

Venerdì 5 febbraio 2010 – ore 18.30 Kinemax – P.zza Vittoria, 41 -Gorizia –

LONTANO DAL PARADISO

E’ l’autunno del 1957, ad Hartford, Connecticut. La famiglia Whitaker è una delle più in vista delle città: il marito Frank è il capo di un’azienda che fabbrica televisori, la moglie Cathy è una perfetta casalinga, i due figli sono dei simpatici bambini pestiferi. Ma la situazione non è così esemplare come sembra: Frank è in realtà bisessuale, e tradisce la moglie con uomini scovati in bar equivoci; Cathy, dal canto suo, sconvolta per aver scoperto le tresche del marito, si lega in affettuosa amicizia con il suo giardiniere di colore, subendo l’ostracismo della comunità: è costretta a fare una scelta, comunque dolorosa.

                                             Interverranno                                                             

Cristina BERTOGNA

Anna DI GIANANTONIO

               Venerdì 12 febbraio 2010 – ore 18.30 Kinemax – P.zza Vittoria, 41 – Gorizia

SUSPENSE (THE INNOCENTS)


 

Miss Giddens viene assunta da un ricco uomo per occuparsi di Flora e Myles, i suoi due giovani nipoti, rimasti orfani e alloggiati nella sua casa di campagna, un’ immensa villa con un grande giardino. Miss Giddens accetta con entusiasmo, ma ben presto subentrerà il terrore per la sorte dei due piccoli, minacciati da oscure presenze appartenenti ad un passato inquietante.
Tratto da una racconto di Henry James (Giro di vite), Jack Clayton firma forse uno dei capolavori del genere gotico che, a distanza di anni, riesce ancora a suscitare angoscia e paura per gli eventi raccontati. Il commento sarà a cura di Cesare Secchi che ha pubblicato, su questo film,  il libro:  

L’infinita sfumatura. Immagini e suggestioni psicoanalitiche attorno a una versione cinematografica di "Il giro di vite" di Henry James

ed. ETS – 2007 – Pisa

Interverranno

Ambra CUSIN

Cesare SECCHI

Venerdì 19 febbraio ore 18.30 Kinemax – P.zza Vittoria, 41 -Gorizia

IL CUORE IN INVERNO

Ispirato alla novella La principessina Mary (in Un eroe del nostro tempo, 1840) di Michail J. Lermontov. Quando Maxime, suo amico e socio sul lavoro, s’innamora, riamato, della bella violinista Camille, Stéphane, liutaio introverso e schivo, prepara, quasi per gioco, una perfida trappola per Camille: la corteggia, la conquista per respingerla quando lei si dichiara. Difficile da definire: riflessione sull’amore duro e inflessibile come l’inferno o malinconico apologo sul suo mistero? Ritratto di un uomo che, avendo messo il cuore in letargo, mente anche a sé stesso? Film sulla musica (il Ravel più impervio) dove la musica non è contenuto, ma contenitore?

Interverranno

Nereo BATTELLO

Paolo FONDA