55° Festival di Spoleto 2012

Centro Sperimentale di Cinematografia
Cineteca nazionale
con il patrocinio della
Società Psicoanalitica Italiana

55° Festival di Spoleto
3° Rassegna “ Cinema e Psicoanalisi”
“Contributi alla psicologia della vita amorosa”

Sabato 30 giugno 2012

-L’amore perverso-
Ore 15,00: “Portiere di notte” di L. Cavani (1974), 114’, partecipa la regista L.Cavani, commentano Pietro Rizzi e Enrico Magrelli

-L’amore fraterno-
Ore 18,00 :“Anni di Piombo” di M. Von Trotta (1981), 106’, partecipa la regista M.Von Trotta, commenta Mario Marinetti

-L’amore passionale e l’amore materno-
Ore 20,30: “Quando la notte” di C. Comencini (2011), 114’, partecipa la regista C.Comencini, commenta Gabriella Giustino

Domenica 1 luglio2012

-L’amore filiale-
Ore 15,00 : “L’aria salata” di A. Angelini (2006), 85’, partecipa il regista A.Angelini, commenta Stefania Nicasi

-L’amore omosessuale-
Ore 18.00 : “Il bagno turco” di F.Ozpetek (1997) , 94’, commentano Loredana Micati e Italo Moscati

-L’amore adolescenziale-
Ore 20,30 : “Dillo con parole mie” di D. Luchetti (2003), 108’, partecipa il regista D.Luchetti, commenta Fabrizio Rocchetto

  a cura di Claudia Spadazzi e Fabio Castriota

“Contributi alla psicologia della vita amorosa” è uno scritto di Sigmund Freud del 1917, che presta il titolo alla 3° rassegna di Cinema e Psicoanalisi. Scelta narcisistica e scelta oggettuale, nella loro articolazione, alternanza e contiguità, continuità ed improvvise cesure, si declinano all’interno di questa Rassegna secondo diversi vertici di osservazione: un percorso che si snoda tra l’amore fraterno e quello filiale, tra l’amore di coppia etero e quello omosessuale, dalla passione cieca alla separazione, dalla delicatezza degli albori della nascita del sentimento amoroso in adolescenza alla perversione nell’accezione classica. La complessità della relazione amorosa, in alcuni dei suoi molteplici e differenti aspetti, verrà commentata a partire dai sei film presentati. La partecipazione degli Autori Alessandro Angelini, Liliana Cavani, Cristina Comencini, Daniele Luchetti, Margarethe Von Trotta, e dei critici Enrico Magrelli e Italo Moscati , insieme a sei psicoanalisti della Società Psicoanalitica Italiana, coinvolgerà il pubblico presente alla Sala Frau in una discussione sul tema proposto, quello che Freud definisce“ le condizioni amorose secondo le quali gli uomini attuano la loro scelta oggettuale, e il modo con cui conciliano le esigenze della loro immaginazione con la realtà”.

La 3° Rassegna di Cinema e Psicoanalisi propone sei film d’autore sul tema della relazione amorosa: quali sono i processi inconsci da cui originano le diverse forme d’amore? “Contributi alla psicologia della vita amorosa”, un saggio di Freud del 1917, sarà lo spunto per una riflessione insieme a registi, attori, critici e psicoanalisti della Società Psicoanalitica Italiana.

 

55° Festival di Spoleto
3° Film and Psychoanalysis Section
             “Contributions to the Psychology of Love”

Saturday, June 30th, 2012

-The perverse love-
3 pm “The Night Porter” by L. Cavani (1974), 114’, director will be present, commented by Pietro Rizzi

-The brotherly love-
6 pm “Marianne and Juliane”(1981), 106’, by M. Von Trotta, director will be present, commented by Mario Marinetti

-The passionate and maternal love-
8.30 pm: “Quando la notte” by C. Comencini (2011), 114’, director will be present, commented by Gabriella Giustino

Sunday, July 1st, 2012

-The filial love-
3 pm “L’aria salata” by A. Angelini (2006), 85’, director will be present, commented by Stefania Nicasi

-The homosexual love-
6 pm “The Turkish bath” by F.Ozpetek, (1997), 94’, critic Italo Moscati will be present, commented by Loredana Micati

-The teenage love-
8.30 pm “Ginger and Cinnamon” by D. Luchetti (2003), 106’, director will be present, commented by Fabrizio Rocchetto                            

 organized by Claudia Spadazzi e Fabio Castriota

 “Contributions to the Psychology of Love” – the title of the work published by Sigmund Freud in 1917 – is the title chosen for this year’s 3rd Film and Psychoanalysis Section. This season’s selection presents closeness and divergence, continuity and sudden breakaways, a choice fluctuating between narcissistic and object love : a path through fraternal love and parent-child love; heterosexual and homosexual couples; from blinding passion to separation; the sweetness of the newborn feelings of love in adolescence to perversion. The complexity of love relationships, and some of their many, diverse aspects, will be investigated using the six selected films as starting points. The audience attending the Sala Frau screenings will participate in discussions with the directors Cristina Comencini, Margarethe Von Trotta, Liliana Cavani, Alessandro Angelini and Daniele Luchetti, critics Enrico Magrelli and Italo Moscati and six psychoanalysts from the Società Psicoanalitica Italiana. This year’s theme: that which Freud defines “the ‘necessary conditions for loving’ which govern people’s choice of an object, and the way in which they bring the demands of their imagination into harmony with reality”.

The 3rd Section of Film and Psychoanalysis presents six films illustrating love relationships: which unconscious process give rise to the different forms of love? Freud’s 1917 article “Contributions to the Psychology of Love” will be the starting point for a joint discussion with film directors, actors, critics and psychoanalysts from the Società Psicoanalitica Italiana.

 

55° Festival di Spoleto
    R
assegna di Arte e Psicoanalisi
“L’enigma della creatività nell’Arte”

Sabato 7 luglio 2012

Ore 11: “Psicoanalisi e immagine”
             “Il corpo della donna”
Francesca Comencini e Fabrizia Giuliano : cortometraggio e voci recitanti
Angelina Chavez, Jana Romanova, Simona Ghizzoni: proiezioni (a cura di Ilaria Prili)
commenta Manuela Fraire

Ore 15,00: “Psicoanalisi e scultura”
                  “ Distruzione del padre, ricostruzione del padre: l’opera di Louise Bourgeois”
Silvia Di Domenico: cortometraggio
commentano Manuela Fraire e Eleonora Natoli

Ore 17,00: “La nascita del pensiero creativo”
                  “Aesthetic Gesture in the Arts”
Leslie Hogan, Carol Press, David Shaddock, Karen Schwartz: performers
commentano George Hagman e Francesco Castellet y Ballarà

 Ore 20: “Psicoanalisi e opera lirica”
             “Don Giovanni senza colpa e senza vergogna”
commentano Andrea Baldassarro e Riccardo Giagni
Ubaldo Lopresti : letture di Lorenzo da Ponte e Tirso da Molina
dal Don Giovanni di Joseph Losey e di Carmelo Bene: proiezioni

a cura di Claudia Spadazzi, Fabio Castriota e Francesco Castellet y Ballarà

 “L’Enigma della Creatività nell’Arte”, con il patrocinio della Società Psicoanalitica Italiana, propone una riflessione secondo un vertice psicoanalitico sulla creatività e sulle dinamiche psichiche che conducono alla nascita del pensiero creativo. Non soltanto l’espressione artistica si configura come un tentativo di elaborazione delle problematiche psichiche dell’Autore attraverso la rappresentazione, ma l’opera d’arte pone ogni essere umano in contatto con aree psichiche profonde, suscitando sentimenti, evocando ricordi, generando emozioni. Alla psicoanalisi non compete l’ interpretazione dell’opera d’arte, ma si presta alla comprensione del lavoro psichico che ne sottende la creazione. Nel corso della Rassegna si spazierà da una riflessione sulla rappresentazione del corpo femminile all’opera di Louise Bourgeois e al mito del Don Giovanni. Infine un gruppo di artisti e psicoanalisti proporranno una sperimentazione in vivo sulla nascita del pensiero creativo, un dialogo a più voci su come l’opera d’arte possa esprimere il senso di sé dell’artista.

 Quale e’ il legame tra struttura della mente, inconscio e opera d’arte e in che modo la psicoanalisi attuale si pone di fronte all’enigma della creativita’ artistica?
 

55° Festival di Spoleto
Section on Art and Psychoanalysis
    “The Enigma of Creativity in Art”

Saturday, July 7 2012

 11am: “Psychoanalysis and Image”
            “Women’s Bodies”
Francesca Comencini and Fabrizia Giuliano : short film and voices
Alicia Chavez, Jana Romanova, Simona Ghizzini: screening (by Ilaria Prili)
commented by Manuela Fraire

3.30pm: “Psychoanalysis and Sculpture”
              “Distruction of the Father, Reconstruction of the Father: the Works of Louise Bourgeois”
commented by Manuela Fraire and Eleonora Natoli

5.30pm: “The Birth of Creative Thinking”
                “Aesthetic gesture in the Arts”
Leslie Hogan, Carol Press, David Shaddock, Karen Schwartz: performers
commented by George Hagman and Francesco Castellet y Ballarà

8pm:”   Psychoanalysis and Opera”
           Don Giovanni without sin and without guilt
commented by Andrea Baldassarro and Riccardo Giagni

 organised by Claudia Spadazzi, Fabio Castriota and Francesco Castellet y Ballarà

“The Enigma of Creativity in Art”, with the patronage of the Società Psicoanalitica Italiana, proposes to reflect, from a psychoanalytic perspective, upon creativity and the psychic aspects which bring about creative thinking. Not only does artistic expression represent the Artist’s attempt at elaborating psychic issues, the work of art also puts every human being in contact with deep psychic areas, provokes feelings, evokes memories and generates emotions. It is not up to psychoanalysis to interpret a work of art, however it can lend itself to understanding the psychic work implied in its creation. During this Section we will travel from considerations on the representation of women’s bodies in works by Louise Bourgeois to the myth of Don Giovanni. Finally, a group of artists and psychoanalysts will offer a live experiment on the development of creative thinking, a multi-voice dialogue on how a work of art can express the artist’s sense of Self.

What ties are there between a mind’s structure, the unconscious and a work of art? What are the views of present day psychoanalysis on the enigma of artistic creativity?

Si possono avere maggiori informazioni sul Festival al sito  www.festivaldispoleto.com

Scarica la Locandina della Rassegna Cinema e Psicoanalisi

Scarica la Locandina di Arte e Psicoanalisi