DIRE 4 giugno 2019 Sanità SPI: Psicoterapia Psicodinamica sta sparendo dal pubblico

DIRE

Agenzia di stampa nazionale

MARTEDÌ 04 GIUGNO 2019 14.08.29

SANITÀ. SPI: PSICOTERAPIA PSICODINAMICA STA SPARENDO DAL PUBBLICO
Introduzione: DIRE  comunica la denuncia dal Senato  dei Presidenti della Spi, Aipa, Siefpp e Aippi sulla progressiva riduzione delle psicoterapie psicodinamiche nelle istituzioni per richiedere più investimenti da parte dei servizi pubblici per la prevenzione e la cura della sofferenza psichica. (Maria Naccari Carlizzi)

 

DIRE

Agenzia di stampa nazionale

MARTEDÌ 04 GIUGNO 2019 14.08.29

SANITÀ. SPI: PSICOTERAPIA PSICODINAMICA STA SPARENDO DAL PUBBLICO

SANITÀ. SPI: PSICOTERAPIA PSICODINAMICA STA SPARENDO DAL PUBBLICO IN ALCUNE REGIONI CONCORSI APERTI SOLO A PSICOTERAPEUTI CON ALTRI APPROCCI (DIRE) Roma, 4 giu. – “Assistiamo ad una progressiva e radicale riduzione dell’intervento psicoterapico nelle istituzioni pubbliche. In particolare dell’intervento psicoterapico con orientamento psicodinamico. È una situazione molto pericolosa”. A denunciarla dalla sala stampa di Montecitorio e’ Anna Maria Niccolo’, presidente della Societa’ psicoanalitica italiana (SPI). Accanto alla SPI sono schierate l’Associazione italiana di psicologia analitica (Aipa), l’associazione dei soci italiani dell’European federation for psychoanalytic psychotherapy (Siefpp) e l’Associazione italiana di psicoterapia psicoanalitica dell’infanzia, dell’adolescenza e della famiglia (Aippi). “Dopo la legge Basaglia, che aveva permesso una grande rivoluzione culturale, scientifica e sociale nei confronti della cura della malattia mentale- accusa Nicolo’- vediamo ogni giorno di piu’ sparire l’intervento psicoterapico a favore, invece, di un approccio farmacologico o di psicoterapie centrate sulla sparizione del singolo sintomo. Gli psicoterapeuti ad orientamento psicodinamico sono molto preoccupati perche’ nel caso del disagio psichico non si puo’ guardare solo al sintomo- continua Nicolo’- ma alla specificita’ del funzionamento mentale di quella persona, alla specificita’ di quella personalita’. La cura viene effettuata in una dimensione relazionale, usando se stessi e non delle piccole tecniche di insegnamento apparentemente buone per tutte le stagioni”.(SEGUE) (Rac/ Dire) 14:07 04-06-19 NNNN

—–

MARTEDÌ 04 GIUGNO 2019 

DIRE

Agenzia di stampa nazionale

MARTEDÌ 04 GIUGNO 2019 14.08.29

SANITÀ. SPI: PSICOTERAPIA PSICODINAMICA STA SPARENDO DAL PUBBLICO 2

Introduzione: DIRE  sottolinea  la denuncia al Senato  da parte del Presidente della Spi, Prof. Anna Nicolò  sulle conseguenze negative della scomparsa dei terapeuti ad orientamento psicodinamico nelle strutture pubbliche in Italia a differenza per esempio della Germania. (Maria Naccari Carlizzi)

DIRE

MARTEDÌ 04 GIUGNO 2019 14.08.29

SANITÀ. SPI: PSICOTERAPIA PSICODINAMICA STA SPARENDO DAL PUBBLICO -2-

SANITÀ. SPI: PSICOTERAPIA PSICODINAMICA STA SPARENDO DAL PUBBLICO -2- (DIRE) Roma, 4 giu. – La cura della malattia mentale “non e’ come l’uso di un antibiotico. L’antibiotico puo’ curare una polmonite nell’80% dei casi- prosegue la presidente della SPI– ma noi non usiamo antibiotici. Possiamo usare dei farmaci che tolgono momentaneamente quel sintomo, come l’ansia, che si ripresentera’ sistematicamente un mese dopo, un anno dopo, se non avremo cambiato il funzionamento mentale di quella persona”. Eppure in Europa la situazione e’ diversa. “In Germania la depressione e’ curata dalla terapia psicodinamica in modo stabile e piu’ efficace. Lo Stato tedesco paga 350 sedute di psicoterapia”, fa sapere Nicolo’. In una Asl del Centro Italia una ragazza che si tagliava “e’ stata ricoverata ben 7 volte per tentati suicidi e, nel frattempo, aveva cambiato molti approcci. Per fortuna e’ stata affidata a due colleghe psicoanaliste che lavoravano in quella struttura pubblica e adesso, dopo un anno e mezzo, il suo miglioramento regge. Purtroppo nelle strutture pubbliche- ripete Nicolo’- ci sono sempre meno psicoterapeuti a orientamento psicodinamico. Stanno sparendo, vanno in pensione, non vengono sostituiti. Addirittura, a volte, in alcune Regioni abbiamo dei concorsi aperti solo a psicoterapeuti con altri tipi di approccio. Approcci che a nostro avviso determinano delle sparizioni illusorie del sintomo e guarigioni limitate nel tempo. Abbiamo bisogno di fare un discorso utile sul piano della spesa sanitaria- ribadisce l’esperta- i bambini, gli adolescenti, che non curiamo oggi si presenteranno come adulti cronici, pazienti cronici nel futuro. Il vantaggio sara’ solo delle piccole cliniche private, che saranno manicomializzate, dove il paziente verra’ segregato e questo costera’ allo Stato molto di piu’ che finanziare oggi delle persone con una formazione accurata”.(SEGUE) (Rac/ Dire) 14:07 04-06-19 NNNNSANITÀ. SPI: PSICOTERAPIA PSICODINAMICA STA SPARENDO DAL PUBBLICO IN ALCUNE REGIONI CONCORSI APERTI SOLO A PSICOTERAPEUTI CON ALTRI APPROCCI (DIRE) Roma, 4 giu. – “Assistiamo ad una progressiva e radicale riduzione dell’intervento psicoterapico nelle istituzioni pubbliche. In particolare dell’intervento psicoterapico con orientamento psicodinamico. È una situazione molto pericolosa”. A denunciarla dalla sala stampa di Montecitorio e’ Anna Maria Niccolo’, presidente della Societa’ psicoanalitica italiana (SPI). Accanto alla SPI sono schierate l’Associazione italiana di psicologia analitica (Aipa), l’associazione dei soci italiani dell’European federation for psychoanalytic psychotherapy (Siefpp) e l’Associazione italiana di psicoterapia psicoanalitica dell’infanzia, dell’adolescenza e della famiglia (Aippi). “Dopo la legge Basaglia, che aveva permesso una grande rivoluzione culturale, scientifica e sociale nei confronti della cura della malattia mentale- accusa Nicolo’- vediamo ogni giorno di piu’ sparire l’intervento psicoterapico a favore, invece, di un approccio farmacologico o di psicoterapie centrate sulla sparizione del singolo sintomo. Gli psicoterapeuti ad orientamento psicodinamico sono molto preoccupati perche’ nel caso del disagio psichico non si puo’ guardare solo al sintomo- continua Nicolo’- ma alla specificita’ del funzionamento mentale di quella persona, alla specificita’ di quella personalita’. La cura viene effettuata in una dimensione relazionale, usando se stessi e non delle piccole tecniche di insegnamento apparentemente buone per tutte le stagioni”.(SEGUE) (Rac/ Dire) 14:07 04-06-19 NNNN

MARTEDÌ 04 GIUGNO 2019 14.08.29

 

——-

DIRE

Agenzia di stampa nazionale

MARTEDÌ 04 GIUGNO 2019 14.08.29

SANITÀ. SPI: PSICOTERAPIA PSICODINAMICA STA SPARENDO DAL PUBBLICO 3

Introduzione: DIRE  sottolinea l’appello del Presidente della SPI prof. Anna Nicolò  a aumentare i finanziamenti pubblici per la diffusione della psicoterapia psicoanalitica e pubblicizza il convegno  sull’efficacia della psicoterapia psicoanalitica nei contesti di cura, che avverrà venerdì 7 giugno presso l’Università La Sapienza di Roma (Maria Naccari Carlizzi

DIRE

MARTEDÌ 04 GIUGNO 2019 14.08.29

SANITÀ. SPI: PSICOTERAPIA PSICODINAMICA STA SPARENDO DAL PUBBLICO -3-

SANITÀ. SPI: PSICOTERAPIA PSICODINAMICA STA SPARENDO DAL PUBBLICO -3- (DIRE) Roma, 4 giu. – Contro questa “involuzione” la presidente della SPI propone di “pensare che il disagio psichico abbia bisogno di una programmazione diversa da quella definita per una tubercolosi o per una malattia batterica. Il disagio psichico ha bisogno di operatori che abbiano una formazione specifica. Non si deve ridurre la spesa sanitaria ma aumentarla”. Un caso esemplificativo di questa situazione e’ l’autismo: “La sindrome dello spettro autistico ha avuto un grande finanziamento. A questo punto, inevitabilmente, gli operatori per far curare tutti i loro pazienti hanno fatto rientrare nello spettro autistico anche bambini, ragazzi, che non avevano niente a che fare con questo disturbo. Abbiamo assistito a un aumento di questa diagnosi, ma in realta’ al fondo non c’erano solo bambini con spettro autistico, c’erano anche minori con problemi psicotici, borderline, con difficolta’ di comportamento e con problemi di iperattivita’ che avrebbero avuto necessita’ di un altro tipo di cura. In questo modo- denuncia ancora la presidente della SPI– creiamo delle malattie orfane che non saranno prese in carico da nessuno”. La speranza e’ che nasca una task force tra queste quattro societa’ a supporto della psicoterapia psicoanalitica a orientamento psicodinamico. “Questa e’ solo la prima iniziativa, che proseguira’ con il congresso di venerdi’ nell’Aula magna dell’Universita’ La Sapienza sull’efficacia della psicoterapia psicoanalitica nei contesti di cura. Mi auguro fortemente che uniremo i nostri sforzi poiche’ queste tre associazioni hanno al loro interno un training articolato e serio. I loro membri hanno una formazione adeguata. Spero possa nascere un fronte comune- conclude Nicolo’- almeno sulle questioni di base che ci uniscono”. (Rac/ Dire) 14:07 04-06-19 NNNN

——-

DIRE

Agenzia di stampa nazionale

MARTEDÌ 04 GIUGNO 2019  08.06.32 

NEWS PSICOLOGIA. Aipa, Spi e Siefpp aprono il dialogo con istituzioni

Introduzione: DIRE  sottolinea l’impegno di appello di Aipa, Spi e Siefpp a dialogare con le istituzioni e pubblicizza il convegno  sull’efficacia della psicoterapia psicoanalitica nei contesti di cura, che avverrà venerdì 7 giugno presso l’Università La Sapienza di Roma . (Maria Naccari Carlizzi)

DIRE

Agenzia di stampa nazionale

MARTEDÌ 04 GIUGNO 2019 08.06.32

NEWS PSICOLOGIA. Aipa, Spi e Siefpp aprono il dialogo con istituzioni

NEWS PSICOLOGIA. Aipa, Spi e Siefpp aprono il dialogo con istituzioni Sull’efficacia della psicoterapia psicoanalitica nei contesti di cura (DIRE – Notiziario settimanale Psicologia) Roma, 4 giu. – Gli psicoanalisti dialogano con le istituzioni, i politici, i tecnici della sanita’ per approfondire il tema della specificita’ della prospettiva psicoanalitica nella valutazione, prevenzione e cura della sofferenza psichica. L’appuntamento e’ il 7 giugno a Roma, con il convegno “L’efficacia della psicoterapia psicoanalitica nei contesti di cura” dalle 9.30 alle 17.30 nell’Universita’ ‘La Sapienza – Aula Magna del Rettorato. L’evento, promosso dall’Associazione Italiana Psicologia Analitica (AIPA), dai Soci Italiani European Federation For Psychoanalytic Psychotherapy (SIEFPP) e dalla Societa’ Psicoanalitica Italiana (Spi), sara’ presentato martedi’ 4 giugno a Roma nella sala stampa della Camera dei Deputati dalle 11.30 alle 12.30. Le tre associazioni scientifiche sono accomunate da un orientamento psicodinamico e accreditate presso il ministero della Salute che, lasciando sullo sfondo i rispettivi orientamenti teorici, si uniscono con un obiettivo comune: far conoscere l’efficacia della psicoterapia psicoanalitica, come ormai ampiamente documentato da numerosi dati di ricerca, fra i quali gli studi “evidence based”. “È divenuto sempre piu’ necessario riproporre con convinzione l’importanza delle psicoterapie psicoanalitiche come offerta per la salute- affermano- la loro capacita’ di declinarsi in setting specifici e al contempo duttili, dedicati alla cura dei gruppi e del singolo nelle varie fasce di eta’”. Le tre associazioni stanno portando avanti un programma di apertura e dialogo con le istituzioni e i politici attraverso un confronto a piu’ voci, e scopo del Convegno e’ ribadire e rafforzare l’importanza della Psicoanalisi nelle istituzioni. Molti psicoanalisti sono stati e sono impegnati in ambito pubblico: l’Universita’, i Servizi di Salute Mentale. La capacita’ di leggere, accogliere e curare la sofferenza psichica anche nelle sue forme piu’ gravi si avvale efficacemente della formazione psicoanalitica di molti operatori. Altrettanto importante in questi contesti, si e’ rivelata la capacita’ di prendersi cura del gruppo di lavoro, spesso messo duramente alla prova dall’impatto emotivo e di responsabilita’ che il farsi carico della cura delle gravi psicopatologie comporta. In questo ambito e’ da sottolineare il contributo degli psicoanalisti come supervisori esterni. Tutto cio’ rischia di andare perduto a causa di una serie di fattori, non ultimo un certo ritardo della psicoanalisi a cimentarsi nel campo della ricerca. Questo ritardo e’ ora colmato, disponiamo di ricerche e dati importanti, l’efficacia delle nostre discipline non e’ piu’ in discussione, e si puo’ sfatare anche il mito del costo eccessivo per la programmazione sanitaria. “Non vogliamo lasciare soli i tanti colleghi che quotidianamente devono sostenere la difficolta’ di affermare l’efficacia e ‘il diritto di cittadinanza’ della nostra disciplina e dell’orientamento psicoanalitico. Ci sentiamo pienamente investiti nel dover perseguire questi obiettivi- concludono- pensiamo che per riuscire al meglio occorra come sempre aprirsi al dialogo, al confronto, alle collaborazioni”. (Wel/ Dire) 08:05 04-06-19 NNNN

 

Vedi anche:

L’efficacia della psicoterapia psicoanalitica. Roma, 7/6/2019