Legame tra piacere e dolore, congresso psicoanalisti a Roma. ANSA, 27 maggio 2016

Ansa- 27 maggio 2016

Legame tra piacere e dolore, congresso psicoanalisti a Roma

INTRODUZIONE: come sempre e con grande puntualità Ansa dà notizia attraverso Elida Sergi  del 18° Congresso nazionale della Società Psicoanalitica Italiana , dei partecipanti di rilievo, del Premio Musatti, dell’importanza del tema proposto, tramite le parole del Presidente SPI Antonino Ferro e del Presidente IPA Stefano Bolognini(Silvia Vessella)

Ansa- 27 maggio 2016

Legame tra piacere e dolore, congresso psicoanalisti a Roma

27 Maggio , 12 : 05 (ANSA) – ROMA, 27 MAG – Le logiche del piacere, l’ambiguità del dolore. Questo uno dei temi su cui verte il diciottesimo congresso della Società psicoanalitica italiana (Spi), che si tiene a Roma fino al 29 maggio. Panel, tavole rotonde, affiancate da letture sceniche, proiezioni di documentari e visite guidate, in cui si discuterà del piacere, partendo da uno dei padri della psicologia Sigmund Freud. Tra gli ospiti Jaak Panksepp, figura di spicco delle neuroscienze affettive, e Michela Marzano, docente e deputato. “Chi si difende troppo e male dal dolore finisce per perdere il contatto con se stesso e con gli altri, si anestetizza e non può più sperimentare la gioia né gli altri sentimenti – spiega Stefano Bolognini, presidente dell’Ipa, International Psychoanalytical Association – le confusioni e le combinazioni paradossali tra piacere e dolore, così frequenti in molte patologie contemporanee impegnano la psicoanalisi ad andare al di là del senso comune per comprendere qualcosa che di solito non è ‘logico’, ma ‘psico-logico’”. “Lavorare insieme, psicoanalista e paziente, significa avere accesso ad un gioco creativo che consente la capacità di trasformare la sofferenza umana”, sottolinea Antonino Ferro, presidente Spi. All’interno del congresso e’ stato assegnato il Premio Musatti 2016 alla Fondazione Adriano Olivetti e a Raffaello Cortina Editore, mentre al film “Le Meraviglie” di Alice Rohrwacher sarà assegnato il 28 maggio il Premio Cinematografico Gradiva. (ANSA)