Cultura e Società

17 maggio 1990-2022 Giornata mondiale contro l’omofobia, transfobia, bifobia. A cura di Anna Migliozzi

17/05/22
17 maggio 1990-2022 Giornata mondiale contro l’omofobia, transfobia, bifobia

CLAUDE CAHUN

Il 17 maggio 1990-2022   

Giornata mondiale contro l’omofobia, transfobia, bifobia

Nella “giornata mondiale contro l’omofobia, transfobia, bifobia,”  data storica per il movimento LGBT, vorremmo offrire materiali di ricerca utili alla riflessione e confronto. 

Abbiamo scelto quale immagine di apertura un’opera di Claude Cahun (1894-1954), artista, scrittrice, performer, fotografa, esploratrice ante-litteram del discorso sul genere come manifestazione fluida, politica, sociale e culturale del tempo. Pioniera androgina della fluidità di genere e allo stesso tempo, capace di demolire i pregiudizi sullo stereotipo della femminilità. Nata alla fine dell’800 – unica donna a cui Breton riconobbe il diritto di essere parte del Gruppo Surrealista e che definì, “lo spirito più curioso di questi tempi,” è stata e rimane una figura emblematica e critica della convenzionalità dei ruoli maschile e femminile. Attraverso le sue immagini, così come i suoi scritti, sembra rivendicare il diritto di essere, “Maschile? Femminile? Ma dipende dai casi. Neutro è il solo genere che mi si addice sempre,” Una storia, la sua, che ci racconta anche le molte discriminazioni per non essersi voluta adattare a una sola versione stereotipata di identità ma essendosene concessa invece molteplici, finanche oppositrice al regime Nazista, che le costò l’incarcerazione e la distruzione di molte sue opere.

I lavori, che oggi presentiamo, evidenziano un fenomeno in espansione quale quello di adolescenti e giovani adulti che chiedono di scegliere o ridefinire il proprio genere sessuale. Conseguentemente, richiedono aiuto psicologico per affrontare la transizione o la scoperta e l’espressione del loro sé autentico.

La questione posta da questi adolescenti ci coinvolge profondamente e sembra aprire nuove aree di conoscenza, come cosa vuol dire entrare in un corpo sessuale,  come favorire la necessaria oscillazione che ogni adolescente/individuo dovrebbe essere libero di poter attraversare nella ricerca della propria identità. Ma in una società che ha costruito due generi sessuali rigidamente separati, la fluidità dell’identità di genere e sessuale non sembra trovare posto. Conseguentemente gli interventi psicoterapici, orientati psicoanaliticamente, sembrano aver maturato una ricca casistica che ha permesso di operare con cautela e offrire approcci specifici per ogni singolo individuo, al fine di contrastare il rischio di andare incontro a discorsi e pratiche meccaniche e semplicistiche che tendono così ad appiattire, finanche tradire le molte sfaccettature presenti (D. Di Ceglie, 2021).

Bibliografia

Butler J. (2004). Scambi di Genere. Identità, Sesso e Desiderio. Milano, Feltrinelli.

Butler J. (2006). La Disfatta del Genere. Roma, Meltemi.

CLAUDE CAHUN (1894-1954) JERSEY HERITAGE https://www.jerseyheritage.org/research/jersey-heritage-collection/art/claude-cahun/

Crapanzano (2021), Il modello affermativo dell’identità di genere per persone Transgender e di Genere Non-Conforme incontra la Psicoanalisi

D. DI CEGLIE (2021) Shapes of Gender Identity: Three story with impact,  Psychoanalytic Psychoterapy, 2021

“Girl” di Lukas Dhont. Commento di Anna Migliozzi

Chi ha letto questo articolo ha anche letto…

Giornata mondiale contro Omofobia, Transfobia e Bifobia. A cura della Redazione di Spiweb

Leggi tutto