Festival di Spoleto, 7 luglio 2018. Lo sguardo sulle vite degli altri

6° Rassegna di Cinema e Psicoanalisi

a cura di Claudia Spadazzi e Elisabetta Marchiori

61° Festival di Spoleto

Sala Pegasus 7 luglio 2018

 

LO SGUARDO SULLE VITE DEGLI ALTRI

 

IL DOCUMENTARIO BIOGRAFICO COME ESPRESSIONE ARTISTICA:

UN DIALOGO CREATIVO TRA  ASPETTI DIVERSI DEL FUNZIONAMENTO DELLA MENTE E DINAMICHE PROFONDE DELLA PSICHE.

 

Presentazione

Il racconto delle vite degli altri e della propria, sia nel cinema sia in psicoanalisi, mette in gioco elementi di realtà oggettiva, di verità soggettiva, di interpretazione, di memoria a vari livelli, come dimostrano anche le neuroscienze. Il cinema documentario, in questi ultimi anni, ha creato opere di alto livello, alla ricerca di una verità interiore, l’essenza di un personaggio o di una persona, la sintesi di una esistenza, nell’ibridazione tra realtà e finzione. Il reale viene inevitabilmente manipolato come una materia nel rapporto tra il regista e il soggetto della narrazione. Un film biografico ricostruisce una vita attraverso lo sguardo soggettivo del regista, esponendo al pubblico un ritratto che diventa specchio in cui riflettersi, storia in cui rintracciare memorie e parti di sé.

 

Frase lancio

Biografie tra realtà e verità, memoria e invenzione nel cinema, nella psicoanalisi e nelle neuroscienze.

 

Programma 

Mattina 

  • 00 “Visage Village” di Agnès Varda (2018, Francia, 90’)
  • 30-12.00 Presentazione del libro “L’invenzione del reale” (Contrasto, 2017).

Discutono con il pubblico l’autore Dario Zonta (critico cinematografico e produttore) ed Elisabetta Marchiori (Società Psicoanalitica Italiana). 

  • 00 -13.30 Tavola rotonda

L‘invenzione del reale tra percezione soggettiva, memoria e narrazione”.

Moderatore Claudia Spadazzi (Società Psicoanalitica Italiana).

Intervengono Graziella Bildesheim (esperta di industria audiovisiva), Terry Bruno (psiconeurolinguista), Paolo Conti (giornalista, Corriere della Sera), Giorgio Mattana (Società Psicoanalitica Italiana), Anna Migliozzi (Società Psicoanalitica Italiana), Dario Zonta. 

Pomeriggio 

  • 30 “Moravia Off” di Luca Lancise (2017, Italia, 75’)

Dopo la proiezione il regista Luca Lancise dialoga con il pubblico, Luisa Cerqua (Società Psicoanalitica Italiana) e Dario Zonta.

  • 30 “La lucida follia di Marco Ferreri” di Anselma Dall’Olio (2017, Italia, 77’)

Dopo la proiezione la regista Anselma Dall’Olio dialoga con il pubblico Nicoletta Ercole (produttrice) e Manuela Fraire (Società Psicoanalitica Italiana).

  • 30 Film “Chuck Norris vs Communism” di Ilinca Calugareanu (2015, Romania- Gran Bretagna, 78’)

Dopo la proiezione la regista dialoga con il pubblico, Alberto Angelini (Società Psicoanalitica Italiana) e Laura Manu (psicoterapeuta, Gran Bretagna, Romania).

6° Section Cinema and Psychoanalysis

Curators: Claudia Spadazzi and Elisabetta Marchiori

61° Festival di Spoleto

Sala Pegasus 7 luglio 2018

 

A GLANCE INTO THE LIVES OF OTHERS 

BIOPIC AS AN ARTWORK: A CREATIVE DIALOGUE

BETWEEN DIFFERENT ASPECTS OF THE MIND’S FUNCTIONING

AND THE SELF’S INNER DYNAMICS. 

Presentation

The stories of the lives of others and one’s own life stories bring into play elements of reality, subjective truths, interpretations and memories, as neurosciences have shown. Lately, documentary films have become a high profile artwork, searching for interior truths, the essence of a character or a persona, the synthesis of a life, through a combination of fiction and reality. Indeed, the director, in his relationship with the persona being narrated, manipulates reality. The biopic documentary re-enacts a persona’s life through the director’s subjective eye. The public portrait thereby becomes a mirror the audience uses to cast back on itself, a story in which everone can trace one’s own memories and parts of one’s self. 

Catchphrase

Biographies: facts and truth, memory and invention, in cinema, psychoanalysis and neurosciences

Program

 Morning session

  • 00 “Visage Village” by Agnès Varda (2018, France, 90’)
  • 45 -11.15 Presentation of Dario Zonta’s book “L’invenzione del reale”

(Inventing Reality, Contrasto, 2017).

Conversation with Dario Zonta (film critic and productor) and Elisabetta Marchiori (Italian Psychoanalytic Society)

  • 00 -13.30 Panel “A conversation about inventing reality: subjective perception, memory and narrative”.Chair Claudia Spadazzi (Italian Psychoanalytic Society).

With Graziella Bildesheim (audiovisual industry expert), Terry Bruno (psychotherapist), Paolo Conti (journalist, Corriere della Sera), Giorgio Mattana (Italian Psychoanalytic Society), Anna Migliozzi (Società Psicoanalitica Italiana), Dario Zonta. 

Afternoon session

  • 30 “Moravia Off” by Luca Lancise (2017, Italy, 75’)

After the screening, the director Luca Lancise will take questions from the audience as well as Luisa Cerqua (Italian Psychoanalytic Society) and Dario Zonta.

  • 30 “La lucida follia di Marco Ferreri” by Anselma Dall’Olio (2017, Italia, 77’)

After the screening, the director Anselma Dall’Olio will take questions from the audience as well as Luisa Cerqua (Italian Psychoanalytic Society) and Nicoletta Ercole (producer).

  • 30 “Chuck Norris vs Communism” by Ilinca Calugareanu (2015, Romania, GB 78’)

After the screening, the director Ilinca Calugareanu will take questions from the audience as well as Alberto Angelini (Italian Psychoanalytic Society) and Laura Manu (psychoterapist, Great Britain, Romania).

 

 

Allegati
Locandina