Cultura e Psiche, Sudhir Kakar. Prefazione di A. Lombardozzi

“Cultura e Psiche”

Autore: Sudhir Kakar 

Prefazione: Alfredo Lombardozzi

Casa editrice: Alpes

Anno di pubblicazione: 2017 

Cultura e Psiche è un contributo fondamentale per lo studio del rapporto tra contesti culturali e dinamiche psichiche. Sudhir Kakar ha raccolto, in un libro che è testimonianza di un lavoro nel campo di una complessa analisi interdisciplinare, i suoi più significativi approfondimenti sulla relazione tra l’esperienza clinica e gli assunti teorici della psicoanalisi, che hanno origine nella tradizione scientifica occidentale, e le strategie culturali attinenti ai modi di fronteggiare il disagio psichico nelle società non occidentali, con una particolare attenzione alla cultura indiana. Grazie ad una ricca esperienza diretta nell’attività clinica psicoanalitica con i pazienti indiani e la sua stessa formazione come psicoanalista di origine indiana in Occidente, Kakar propone un’analisi sofisticata sui temi riguardanti l’articolazione tra inconscio e cultura definendone i limiti e le potenzialità esplicative.
A differenza di altri e diversi approcci al problema, che attribuiscono una preminenza dell’inconscio sulla cultura o viceversa, l’autore, attraverso l’analisi dei contesti psichici e culturali che i suoi pazienti esprimono, del complesso delle mitologie induiste e dei modelli di relazione tra allievo e guru nella mistica induista, sostiene l’idea che l’inconscio, già di per sé culturale, sia espressione tanto di tratti ricorrenti sul piano psichico quanto di differenze culturali
Riportando le parole dell’autore, l’immagine sulla copertina rappresenta “L’auspicio del calore materno (nell’utero) nel quale la nostra anima è creata. I peperoncini rossi sono il simbolo del calore e la polvere gialla è il simbolo dell’auspicio“.

Sudhir Kakar è psicoanalista e scrittore indiano e autore nel campo della psicologia culturale e della religione. Ha praticato come psicoanalista a Delhi ed è stato capo del dipartimento di Humanities and Social Sciences all’Indian Institute of tecnology. È stato Senior Fellow alle università di Chicago, McGill, Melbourne, Hawzii e Vienna e all’INSEAD (Francia). È stato Fellow all’Institute of Advanced Study di Princeton e Berlino, al Centre for Advanced Study of Humanities, Università di Colonia ed è professore onorario alla GITAM University, Visakhapatnam. Si è occupato ed ha approfondito temi relativi al rapporto tra psicoanalisi e misticismo, tra cultura e psiche, terapie rituali tradizionali e pratica e teoria psicoanalitica. Ha pubblicato numerosi libri e romanzi molti dei quali tradotti in italiano. Tra questi: “Sciamani mistici Dottori,” Pratiche, Parma, 1993; “Sesso e amore in India,” Pratiche, Parma, 1995; “La folle e il santo,” Corbaccio, Milano, 1997 (con Catherine Clément), “L’Ascesi del desiderio,” Neri Pozza, Vicenza, 2000; “Estasi,” Neri Pozza, Vicenza, 2001; “Mira e il Mahatma,” Neri Pozza, Vicenza, 2005, “ Infanzia e mondo interno in India. Uno studio psicoanalitico sull’infanzia e la società in India,” Biblioteca del Vivarium, Milano, 2007; “Il trono cremisi,” Neri pozza, Vicenza, 2011.

Vedi in SpiWeb

Shiva sul lettino di Freud la nostra psiche vista da Oriente, LA REPUBBLICA, 23 giugno 2017

Intervista di A. Lombardozzi a Sudhir Kakar

Gli Indiani. Ritratto di un popolo. Recensione di J.De Luca